Giornata no per i blucerchiati a Latina, Palumbo continua a studiare da trequartista, Capezzi positivo

"A farsi le ossa" è la rubrica settimanale che vi tiene aggiornati sulle prestazioni dei giovani blucerchiati in prestito nelle serie minor
 di Lidia Vivaldi  articolo letto 989 volte
© foto di Federico Gaetano
Giornata no per i blucerchiati a Latina, Palumbo continua a studiare da trequartista, Capezzi positivo

Giornata difficile per i ragazzi blucerchiati del Latina che escono battuti dallo stadio Braglia contro il Carpi per 2-0. A giocare sono solo Alessandro De Vitis e Michele Rocca ma entrambi  non riescono a fornire un utile contributo alla causa nerazzurra. Dopo un grandissimo inizio di stagione, il figlio d’arte De Vitis delude per la prima volta, protagonista di una prestazione al di sotto delle sue capacità. A condizionarlo, probabilmente, un avvio di gara non facile, nel quale offre involontariamente l’assist per il vantaggio degli emiliani e arriva spesso in ritardo sul pallone lasciando campo alla controparte biancorossa. Non certo migliore è la gara del giovane Rocca che, come tutto il centrocampo, ha meno intensità del solito, non entrando mai in partita e venendo sostituito dopo dieci minuti della ripresa da D’Urso. Degli altri blucerchiati in rosa, Varga non viene convocato, Rolando è ancora indisponibile, mentre Criscuolo continua la sua formazione con la Primavera; per il centrocampista classe 1997 un’altra buona prestazione contro i pari età del Napoli dove, indossando ancora la fascia di capitano, trova anche un bellissimo gol a giro dal limite dell’area che spiana la strada al definitivo 4-2 dei nerazzurri.

Fatica anche l'ambizioso Bari, ospite del Frosinone al Matusa e sconfitto per 3-1. I biancorossi subiscono la migliore organizzazione della ex squadra dell’allenatore Stellone, riuscendo a reagire soltanto sul finale della ripresa, quando ormai i padroni di casa conducono senza problemi. Poco convincente la prova di Francesco Fedato, schierato titolare ma mai pericoloso sotto porta, eccezion fatta per una mezza rovesciata che non inquadra lo specchio ed un tap-in che manda in rete un rimpallo di Bardi, gol annullato per precedente fallo in attacco di Di Cesare. Al 17’ del secondo tempo viene sostituito proprio da David Ivan, ma nemmeno il centrocampista slovacco riesce ad incidere sull’andamento della gara.

A Terni, le prestazioni di Antonio Palumbo stanno gradualmente crescendo. Dopo una prima parte di stagione non facile, il centrocampista sta cominciando a mostrare il suo valore, tanto da guadagnarsi la fiducia dell’allenatore Benny Carbone in un ruolo, quello del trequartista, che lui stesso conosce molto bene. Forse non ha il passo veloce tipico di quel ruolo, ma il giovane della Samp sta dimostrando di aver i tempi giusti e un ottima visione di gioco. Non è un caso che le due palle più pericolose del primo tempo arrivino dai suoi piedi, come quella messa tesa sul primo palo per la testa di Masi che porta la sfera a stamparsi sulla traversa. Esce a metà partita dopo una settimana non al top e dopo essere calato fisicamente in una posizione ancora da interpretare.

In crescita anche Leonardo Capezzi, ancora in attesa, però, della prima vittoria in Serie A con il suo Crotone, che al Mapei Stadium raccoglie meno di quanto meriterebbe ed esce sconfitto per 2-1. Sono proprio i calabresi a passare per primi con Falcinelli, riuscendo a mantenere il vantaggio fino ai minuti finali, quando Sensi e Iemmello ribaltano il risultato approfittando di due errori della difesa ospite. Il Crotone può recriminare anche per la sfortuna, con due legni colpiti su azione e calcio piazzato, il secondo proprio ad opera di Capezzi, che si rende protagonista di una prestazione generosa, con corsa e pressing alto sugli avversari.

Infine, nel Brescia rimangono fuori Federico Bonazzoli e Alessandro Martinelli a smaltire i rispettivi problemi fisici, mentre gli ex Primavera non trovano spazio nelle gare di Lega Pro. Nella Super League svizzera solo panchina per Ponce nel Lugano, in Repubblica Ceca invece continuano le presenze per Jakub Hromada. Il Viktoria Plzen pareggia fuori casa contro lo Slovacko e il giovane di casa Samp, come tutta la squadra, non brilla venendo sostituito a mezzora dal temine del gara in previsione della sfida di Europa League contro i rumeni dell’Astra Giurgiu.