ESCLUSIVA SN - Una notte da 10, Casazza: "Serata dedicata a chi ha dato così tanto alla Sampdoria. Occasione per un aiuto concreto al Gaslini"

08.05.2019 17:28 di Diego Anelli   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
ESCLUSIVA SN - Una notte da 10, Casazza: "Serata dedicata a chi ha dato così tanto alla Sampdoria. Occasione per un aiuto concreto al Gaslini"

E' ormai scattato il countdown verso uno degli eventi più attesi dall'intera tifoseria blucerchiata, Una notte da 10, in programma venerdì 31 maggio alla Sciorba. Saranno numerosi gli ex giocatori blucerchiati che parteciperanno alla partita d'addio al calcio di Francesco Flachi davanti alla sua gente. Sampdorianews.net, uno dei partner ufficiali dell'evento, ha il piacere di intervistare in esclusiva Fabrizio Casazza, con il quale abbiamo approfondito i valori, i sentimenti e le finalità di una serata che si preannuncia indimenticabile per ognuno di noi:

Fabrizio, a fine mese ti rivedremo tra i pali con la maglia che amiamo. “Da suo ex compagno è senz'altro un piacere poter partecipare alla partita, abbiamo condiviso tre anni fino alla promozione nella massima serie, vivendo momenti belli e più complicati per la squadra, è sempre bello dedicare, anche a distanza di anni, una serata a chi come Francesco ha dato così tanto al club”.

Francesco Flachi rappresenta un giocatore unico per la storia e per i tifosi della Sampdoria. “Sarà l'occasione per una bella rimpatriata, non vedo alcuni ex compagni da qualche anno, sono davvero felice che abbia organizzato qui ai Genova questo evento perchè si tratta della piazza che più di tutte gli ha dimostrato amore, Francesco ha lasciato nella tifoseria un ricordo molto forte. Dalla legge Bosman in poi è sempre più difficile assistere a casi di giocatori che militano per molti anni nella stessa squadra, può capitare qualche caso di giovani che lasciano un segno più marcato in qualche club, sono però casi limitati. 

Francesco ha dimostrato con un fatto concreto, rifiutando il Monaco, che non per tutti i calciatori i soldi hanno precedenza su tutto il resto, lui si trovava bene alla Samp e voleva restare qui per togliersi delle soddisfazioni con la sua gente”. 

Tutti coloro che presenzieranno alla serata avranno dato un contributo concreto per una buonissima causa. “Ogni volta che c'è la possibilità è un piacere cercare di dare una mano ad ospedali e onlus, l'obiettivo è fornire un aiuto ai bambini e alle persone più sfortunate, consentendo magari l'acquisto di macchinari o strumenti utili per le rispettive cure. Da questo punto di vista direi che il mondo calciatori si è sempre reso disponibile. Sarà l'occasione per dare un aiuto concreto ai bambini dell'Ospedale Gaslini, mi attendo un gran bel afflusso di persone sugli spalti”.

RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE SAMPDORIANEWS.NET