ESCLUSIVA SN - Modena, l'ex Seculin: "Sampdoria avversario tosto, non guardare la sua classifica"

08.11.2023 09:18 di Diego Anelli   vedi letture
ESCLUSIVA SN - Modena, l'ex Seculin: "Sampdoria avversario tosto, non guardare la sua classifica"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

In vista dell'impegnativa sfida che attende la Sampdoria sul campo del Modena, Sampdorianews.net ha intervistato in esclusiva l'ex blucerchiato Andrea Seculin, titolare nelle ultime due sfide di campionato:

Sette punti nelle ultime tre gare, terzo posto in classifica. Organico di valore frutto di mirati investimenti estivi, gruppo compatto e un mix tra gioventù ed esperienza. Si può così fotografare il Modena? "Assolutamente sì, credo che questa estate il Direttore abbia fatto un ottimo lavoro per creare questa squadra, un mix di esperienza e giovani di grande talento. La classifica rispecchia assolutamente le prime dodici partite".

Il Catanzaro è una delle più apprezzate realtà cadette, il suo campo è storicamente complicato. Quanto vi sta caricando questo successo in vista della Sampdoria? "Il Catanzaro è un'ottima squadra che gioca insieme da parecchi anni con lo stesso allenatore e fa un ottimo calcio. Noi abbiamo preparato benissimo la partita, siamo andati là consapevoli della loro forza, ma anche della nostra e delle armi da giocare. È stata una grandissima vittoria, arrivata alla fine con sofferenza, facendo un'ottima partita. Siamo contentissimi del risultato ottenuto".

Nell'annata 2019 - 2020 hai fatto parte dell'organico della Sampdoria. I ricordi della tua esperienza e dell'intero mondo blucerchiato. "E' stato sicuramente un anno particolare, nel quale è scoppiato il covid e c'è stato il blocco del campionato. È stato un anno che porto dentro di me, la Sampdoria è una piazza importante, giocare il derby di Genova è una cosa bellissima. Porto con me degli ottimi ricordi di una bellissima squadra e di una bellissima salvezza".

I successi casalinghi con Cosenza e Palermo hanno iniziato a ridare ossigeno alla Sampdoria di Andrea Pirlo, già in grado di far punti in trasferta a Cremona e a Parma. Che avversario vi aspettate? "Ci aspettiamo sicuramente un avversario tosto, difficile non da posizioni basse in classifica. Non dobbiamo guardare dove sono adesso, bisogna prepararci al meglio, aspettandoci una partita difficile".

La porta della Sampdoria è difesa da un giovanissimo figlio d'arte, Filip Stankovic. La tua opinione su un giovane talento capace di riscattarsi a suon di grandi parate e con ottima personalità dopo le critiche di inizio stagione. Il tuo punto di vista da portiere esperto. "Ha fatto un po' di fatica nelle prime partite, però si è ripreso alla grande, ha fatto delle ottime prestazioni. È giusto che si dia spazio, continuità e fiducia ai giovani, possono sbagliare però prendendo fiducia viene fuori la dote del giocatore. Penso che sia un ottimo portiere da qui al futuro".

Sabato ci saranno in palio punti pesanti, da una parte per consolidare un'invidiabile posizione di classifica, dall'altra per uscire dalle zone calde. Con ambizione ed umiltà con quali caratteristiche potete mettere la Sampdoria in difficoltà?
"Sicuramente con il lavoro in settimana, con i dettagli, lo studio che farà lo staff. Dobbiamo solo pensare a fare ciò che ci dice l'allenatore, abbiamo uno staff che sa preparare molto bene le partite. Andare avanti con fiducia per la nostra strada, veniamo da diversi risultati utili di fila, dobbiamo cercarne un altro".

Si ringrazia l'Ufficio Stampa del Modena per la disponibilità

RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE SAMPDORIANEWS.NET.