Vialli: "Non ci siamo messi d'accordo sul prezzo. Volevo aiutare il popolo sampdoriano e rappresentarlo"

11.10.2019 15:53 di Emanuele Massa   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Vialli: "Non ci siamo messi d'accordo sul prezzo. Volevo aiutare il popolo sampdoriano e rappresentarlo"

In occasione di un incontro con la stampa organizzato nella sede del ritiro della Nazionale, Gianluca Vialli ha commentato l'esito negativo della trattativa con il presidente Ferrero:

"Non ci siamo messi d'accordo sul prezzo e non è colpa di nessuno. A volte si lima tra domanda e richiesta e si trova punto di incontro ma stavolta non è stato possibile. L'unica cosa che tengo a dire è che noi abbiamo agito sempre in in modo molto riservato. Io ne parlo qui per la prima volta dopo 13 mesi, non siamo mai andati in tv dalla Venier o dalla Ventura e ci dispiace che la pubblicità abbia condizionato l'umore e le prestazioni di società e squadra".

"Mi dispiace - ha continuato Vialli - perché a parte il tempo e le energie spese, mi ero convinto che avremmo potuto fare un buon lavoro con le persone che già operano nella Samp e a cui non viene riconosciuto merito perché se li prende tutti Ferrero. C'è una struttura efficiente a cui volevo aggiungere passione, orgoglio, coraggio e umiltà per aiutare il popolo sampdoriano e per rappresentarlo. Peccato: lo farò con la divisa della Nazionale".

Lo riporta Tuttosport.