Nicolini: "Due errori clamorosi. Rigore ingenuità. Augello errore tecnico"

08.11.2020 11:22 di Maurizio Marchisio   Vedi letture
Nicolini: "Due errori clamorosi. Rigore ingenuità. Augello errore tecnico"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Lorenzo Marucci

Intervenuto a Primocanale per analizzare la partita di Cagliari, Enrico Nicolini ha evidenziato, differenziando, gli errori dei due difensori in merito all'espulsione e all'episodio del rigore.

"Sicuramente non era una Sampdoria brillantissima però dava la sensazione di star bene in campo, di soffrire poco l'avversario, tanto è vero che l'unica palla goal su un cross dalla destra è stata quella di Joao Pedro. La Sampdoria onestamente aveva fatto poco per cercare di andare in vantaggio, purtroppo ci sono stati due errori a mio avviso clamorosi, l'errore di Augello e l'errore di Tonelli. Rigore è rigore, si è capito un quarto d'ora prima che Joao Pedro avrebbe fatto quella semi rovesciata, tant'è che la palla va lontana su quell'episodio lì, bastava mettersi davanti senza alzare il gomito e non ci sarebbero state delle conseguenze. 

Sul primo episodio, l'espulsione di Augello, diciamo che ci son due situazioni da valutare: la prima, è vero che la palla è più vicina a Nandez e su questo non ci sono dubbi e non ci sono dubbi sul fatto che Tonelli non ci sarebbe mai arrivato, però è anche vero che la palla va verso il portiere, verso Audero, quindi si allontana da Nandez, quindi forse poteva esserci il discorso legato a chi poteva raggiungere prima la palla o quanto meno comunque la palla stessa non fosse stata nella disponibilità di Nandez e quindi non considerando chiara occasione da rete. Questa potrebbe essere una discriminante a favore della Sampdoria. Però sul rigore non mi sento di dire assolutamente niente. Senza quel gomito galeotto l'arbitro non avrebbe assegnato rigore, ci fosse anche stata una mezza ostruzione è comunque Joao Pedro che va verso l'avversario. Poi è stato anche un errore di valutazione perchè si è capito che Joao Pedro volesse fare il sombrero, quando c'era quella palla in area ho pensato che facesse questa semi rovesciata per portarsela via dunque è stata commessa un'ingenuità da un difensore che queste cose non dovrebbe farle. L'errore di Augello è un errore tecnico, l'ha data corta ed ha sbagliato di grosso, però l'altro è un errore di valutazione, un difensore di 30 anni un episodio così non gli può scappare di mano, devi anticipare quello che vuol fare l'avversario".