Keita: "Sono qui per lottare, sacrificarmi e aiutare la Sampdoria"

25.01.2021 00:54 di Lidia Vivaldi   Vedi letture
Keita: "Sono qui per lottare, sacrificarmi e aiutare la Sampdoria"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Terzo gol in cinque partite, Keita Balde ci ha preso gusto. Queste le parole dell'attaccante blucerchiato a SampTV, al termine della gara contro il Parma:

"E' una vittoria importante, la volevamo a tutti i costi, ci siamo allenati bene e siamo scesi in campo per vincere. Il calcio è così, non ci sono partite semplici, penso che una squadra debba imparare anche a soffrire, perché dalla sofferenza si possono trarre tante virtù. A volte bisogna soffrire come squadra per arrivare alla vittoria.

Sono venuto qua per mettermi a disposizione di tutti, dell'allenatore e della squadra. Sono venuto umilmente, dove mi mette il mister io provo a dare tutto, a lavorare sia con la palla che senza per dare una mano alla squadra. Non sono ancora al 100% ma ci sto arrivando, spero che a breve sarò al top della condizione per dare la grossa mano che voglio dare alla squadra. Speriamo di fare sempre meglio, voglio lottare, sacrificarmi e vincere le partite, poi se arrivano anche i gol, ben vengano. Provo sempre a fare la differenza, sono venuto qua a mostrare le mie qualità e aiutare la Sampdoria.

Se fossi io l'allenatore? Metterei sempre giocatori offensivi perché è lì che possono fare la differenza i ragazzi di qualità, è lì che si segnano i gol e si vincono le partite, lo si è visto oggi. Siamo una squadra forte, soprattutto davanti, e penso che quella qualità dobbiamo sfruttarla.

Una dedica? A tutti quanti, tutti i ragazzi, a Gaston che mi ha dato una grande palla, con i tempi giusti. Già in settimana stavamo provando delle giocate, siamo riusciti a concretizzarle. Da domani pensiamo alla prossima, ci aspetta una grande partita contro la Juve. Lo sappiamo tutti, è una grandissima società, li affronteremo senza paura, consapevoli delle nostre qualità, come abbiamo fatto anche contro l'Inter, e proveremo a fare il colpo".