Ferrero: "No dispute con pay tv, ci sono accordi vanno rispettati. Faccio calcio e cinema: sono il più danneggiato"

29.05.2020 23:30 di Diego Anelli   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Ferrero: "No dispute con pay tv, ci sono accordi vanno rispettati. Faccio calcio e cinema: sono il più danneggiato"

Il Presidente Massimo Ferrero ha commentato sulle frequenze di Radio Marte le decisioni prese sul fronte ripresa dei campionati:

"Siamo felici della ripresa della Serie A, iniziare il campionato vuol dire che il mostro del coronavirus si sta dileguando e possiamo tornare alla normalità. Combattevamo contro un nemico invisibile ma ho sempre detto che con i presupposti giusti si poteva ripartire e ora ci siamo.

Partite in chiaro? Non so cosa abbia detto Spadafora, lui fa politica e noi facciamo calcio e quindi andrebbe chiarito e specificato cosa veramente lui intendesse. Un conto è dirlo e un conto è farlo. Ho avuto paura? Sì, perché non avevo le ali per volare, fossi stato Icaro non avrei avuto paura ma sono Ferrero e ho vissuto questa tremenda punizione nella normalità e nella speranza dell’amore e della vita. Io sono stato il più danneggiato, faccio calcio e cinema ed entrambi erano fermi. Ma io amo entrambi i mondi, e li ho aspettati, adesso ripartiamo.

Napoli non è solo pizza ma arte, canzone, mare, sole. Io non vedo l’ora di tornare a Napoli per farmi una bella passeggiata al Lungomare. Penso che nessuno possa dire di non amare Napoli e la napoletanità. C’è una cultura importante che risale a centinaia di anni fa. Disputa con le pay tv? Non ci sono dispute, ci sono accordi che vanno rispettati. Sky ha bisogno del calcio e il calcio ha bisogno di Sky. Io abbasserei un po’ i toni, torniamo allo sport perché in questo periodo si è parlato tanto, la miglior parola a volte è quella non detta. 

Speriamo di finire il campionato e tornare alla normalità. Tutti parlano, il comitato scientifico, il Governo che conta tante persone a decidere. Sarebbe meglio stare zitti. Io capisco tutti ma proprio non sapendo cos’è questo COVID-19 io sto zitto. Fino a quando non arriverà il vaccino bisognerà pregare Dio.