Ferrero: "Cessione? Questa vicenda non deve essere un alibi per nessuno"

14.09.2019 22:28 di Corrado Camera   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Ferrero: "Cessione? Questa vicenda non deve essere un alibi per nessuno"

Sampdoria ancora a zero punti ma le prime domande che Massimo Ferrero riceve nel post partita di Napoli riguardano ancora una volta la trattativa per la cessione societaria. Di seguito le sue risposte come raccolte da TMW Radio.

"Non ci sono situazioni, c'è una società forte e un presidente presente. C'è una grande squadra, che è la Sampdoria, e io ogni giorno leggo delle cose. Bisogna capire e sapere, c'è qualcuno che desidera la Sampdoria e sarei molto felice se fosse Vialli. Ma si presentasse e poi ne parliamo. Ormai questa vicenda è diventata una tarantella e non deve essere un alibi per nessuno. Io ci sono. Riguardo la lettera d’intenti è successo che la signora mi ha mandato una lettera e io le ho detto che ero sposato".

A seguire alcuni pensieri sulla partita: “Il Napoli ha un grande presidente. De Laurentiis è mio amico e lui sa quello che deve fare per vincere. Sono 22 anni che non vinciamo qui. Il Napoli è una grande squadra e noi abbiamo fatto la nostra gara senza paura. Abbiamo giocato le nostre possibilità e se 'San Culino' ci dà un po' di ragione forse questa gara cambia volto. Avvio shock? Di shock ci sono solo alcuni giornalisti. Ma io non sono sciocco e non lo è nemmeno Di Francesco. C'è un allenatore nuovo e i ragazzi sono bravi, abbiamo bisogno di tempo. Ora il Napoli lo aspettiamo a Genova".