Ferrero: "Ayroldi molto giovane ma il rigore non c'era. Difendere calcio italiano"

10.11.2020 09:28 di Matteo Privitera   Vedi letture
Ferrero: "Ayroldi molto giovane ma il rigore non c'era. Difendere calcio italiano"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Ospite della trasmissione Tiki Taka, Massimo Ferrero ha toccato vari argomenti, a partire dalla sconfitta di Cagliari:

Arbitri ed episodi di Cagliari che non hanno favorito la Sampdoria? "Non amo parlare degli arbitri. Ayroldi è molto giovane e il rigore è dubbio, anzi proprio non c’era. Orsato non l’avrebbe fischiato".

Cosa pensa del caso Lazio? : "Invece di infettare il calcio italiano con la polemica, prima di parlare, aspettiamo di capire se la Lazio abbia commesso un reato. O vince sempre chi ce l’ha più duro? Facciamoci i ca**i nostri".

Carlo Ancelotti?: "È il numero uno, è rimasto quello dei tortellini emiliani".

Serie A?:"Facciamo tutti le vedove allegre. Questo è un anno di transizione, senza pubblico né soldi. Dobbiamo difendere il calcio italiano".

Infine una battuta sul processo che era partito a suo per appropriazione indebita, autoriciclaggio e utilizzo di fatture false: "Proscioglimento? Da cinque anni va avanti ‘sta storia. Sono stato prosciolto, la giustizia esiste".