ESCLUSIVA SN - "La rovesciata sotto la Gradinata": "Mi pareva quasi dovessi entrare in campo per giocare. Sampdoria si è compattata"

16.01.2020 09:17 di Francesco Flachi   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
ESCLUSIVA SN - "La rovesciata sotto la Gradinata": "Mi pareva quasi dovessi entrare in campo per giocare. Sampdoria si è compattata"

Domenica al Ferraris ho vissuto un’emozione forte. Mi pareva quasi dovessi entrare in campo per giocare.  Ho ritrovato il calore dei tifosi Sampdoriani che mi sono stati vicini in tutti gli anni della mia permanenza a Genova. Ho avuto modo di riveder passare le immagini di quando indossavo la casacca blucerchiata. 

A questo proposito desidero ringraziare i tifosi di cuore per l’affetto che mi dimostrano e rivolgere la mia gratitudine anche alla società che è stata molto disponibile. Per chi come me, che potrebbe rientrare nel calcio dopo la squalifica, è molto importante farsi vedere nell’ambiente, e dimostrare che sto bene.

Riguardo al calcio giocato voglio dire che la Sampdoria si è compattata. Ranieri, grazie alle sue capacità e alla propria esperienza, ha saputo dare il taglio giusto alla gestione del gruppo, adottando il 4-4-2, un modulo proficuo sapendo della presenza là davanti di giocatori che si trovano tra loro anche come caratteristiche.

Vedo una Samp giovane ma nello stesso tempo esperta. E la dimostrazione l’abbiamo avuta contro il Brescia, per come ha reagito allo svantaggio, ma prima ancora per come è stata gestita la partita contro il Milan.

I risultati poi ti danno una mano anche in termini di tranquillità, dandoti l’approccio giusto. Se proprio vogliamo esprimere un’aspettativa in questa finestra di mercato, vedrei bene un giocatore da ultimo passaggio, ma che sia un elemento che possa dare un valore aggiunto per migliorare una rosa già buona.

RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE SAMPDORIANEWS.NET