Di Francesco: "Siamo mancati nei particolari. Bisogna guardare avanti"

26.08.2019 00:41 di Moreno Cavanna   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Di Francesco: "Siamo mancati nei particolari. Bisogna guardare avanti"

A margine del deludente esordio stagionale in campionato, Eusebio DI Francesco ha commentato la prova della formazione blucerchiata ai microfoni di Samp TV:

"Bisogna dire che la Lazio ha meritato la vittoria, paradossalmente abbiamo preso gol nei momenti in cui la squadra stava facendo meglio e i due gol ci hanno tagliato le gambe. Abbiamo commesso delle ingenuità però mi voglio assumere la responsabilità di questa sconfitta perché potevamo sicuramente fare meglio in tante situazioni o anche prepararla meglio per quella che era la forza della Lazio. Abbiamo trovato una squadra forte, una squadra che si conosce da tempo, che ha dei meccanismi ben definiti e nello stesso tempo ha tanti giocatori che giocano da tanto tempo insieme e questo da loro un grande vantaggio."

Sull'interpretazione della partita: "Diciamo che i ragazzi hanno anche provato a interpretare e a fare quello che gli ho chiesto e non sempre ci sono riusciti o perlomeno dovevano leggere molto meglio certe situazioni. Siamo mancati nei particolari, specialmente sui gol. Sono piccole cose che avevamo preparato, ma piccole cose fanno la differenza, e in questo siamo stati veramente carenti oggi."

Sulla necessità di trovare nuove motivazioni:"Parlare dopo una sconfitta 3 a 0 non è facile però bisogna guardare avanti. Adesso ci dobbiamo ripulire. Abbiamo queste 48 ore per pensare e per capire realmente dove sono stati i nostri errori, perché ce ne sono stati, e cercare di farne tesoro.Da questa sconfitta bisogna ripartire per cercare poi di fare una grande partita contro il Sassuolo."

"Da domani dobbiamo tornare ad essere sereni, spigliati, e cercare di fare quello che prepariamo con maggiore serenità e osare, osare quello che poi ci permetterà di diventare una squadra più forte di quel che abbiamo dimostrato di essere oggi."