D'Aversa: "Calati nella ripresa, ci teniamo risultato e prestazione"

29.08.2021 21:15 di Corrado Camera   vedi letture
D'Aversa: "Calati nella ripresa, ci teniamo risultato e prestazione"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport

Al termine della partita pareggiata dalla Sampdoria contro il Sassuolo, Roberto D’Aversa si è fermato ai microfoni di SkySport a commentare la prestazione dei suoi ragazzi.

“Era importante muovere la classifica: prima di una sosta terminare con zero punti non sarebbe stato piacevole. Se analizziamo le due partite di campionato e quella di Coppa Italia ci sono tanti spunti positivi. Abbiamo perso due giocatori come Torregrossa e Gabbiadini, ma la squadra si è ben comportata. Il pareggio col Milan sarebbe stato probabilmente più giusto, e oggi abbiamo fatto risultato con una squadra che ha mantenuto l'ossatura dello scorso anno, nonostante l'addio di Locatelli. Nel primo tempo abbiamo fatto meglio, ma nella ripresa siamo un po' calati, ma ricordiamo che il Sassuolo ha avuto quarantotto ore in più per preparare la partita.

Avendo un giocatore davanti come Quagliarella cerchiamo di portare pressione alta, per non tenerlo lontano dalla porta quando recuperiamo palla. Il primo tempo l'abbiamo fatto molto bene, nel finale come detto siamo calati, ma la partita è stata piacevole: ci teniamo stretto il risultato e la prestazione.

Fabio rispecchia l'anima di questa squadra, diversamente da quello che credevo. Pensavo di doverlo preservare, ma da inizio ritiro non ha saltato mezzo allenamento. Così si spiega il motivo per cui a trentotto anni ha fatto tredici gol. Spero possa ripetersi quest'anno".

Credo si debbano sfruttare al massimo le caratteristiche dei giocatori. Candreva è un giocatore completo, ti porta tanta quantità ed è molto bravo tecnicamente. I giocatori forti cerchiamo di sfruttarli nel gioco offensivo. Tutte le situazioni sono nate da lui. In queste due partite non abbiamo segnato, ma abbiamo creato molto, sotto quel punto di vista stiamo facendo bene. Cerco di sfruttarlo più nel comparto offensivo che in quello difensivo.

Oltre che pensare al mercato dobbiamo recuperare Ernesto e Manolo. Osti e Faggiano sanno cosa ci serve. Ragioniamo sugli aspetti positivi e su quelli negativi, che oggi sono pochi".