ViSamp: Benedetti e Tessiore ai box con Cesena e Samb. Farabegoli in difficoltà

19.11.2020 12:51 di Moreno Cavanna   Vedi letture
ViSamp: Benedetti e Tessiore ai box con Cesena e Samb. Farabegoli in difficoltà

Prosegue il momento complicato in casa Vis Pesaro. Dopo lo 0-1 rimediato fra le mura della Feralpisalò, la compagine marchigiana perde contro Cesena e Sambenedettese portando a sette il numero di sconfitte stagionali. 

Partenza col freno a mano tirato per mister Di Donato, ancora alla ricerca del primo successo sulla panchina biancorossa dopo i risultati negativi della gestione Galderisi. Il rendimento espresso in queste prime 11 apparizioni stagionali, infatti, ha portato la formazione marchigiana in una posizione di classifica abbastanza preoccupante, la 17esima, ad appena un punto di vantaggio sul Gubbio terzultimo. Il trend discontinuo delle altre formazioni ha comunque permesso alla Vis di non perdere terreno dal resto del gruppo, come testimoniano gli appena 4 punti di distacco dalla 13esima piazza occupata dal Legnago.

Nel duplice impegno contro Cesena e Samb Di Donato deve rinunciare a tanti elementi nella zona mediana del campo, tra cui i blucerchiati Tessiore e Benedetti. Abile e regolarmente arruolato nella sfida casalinga contro i suoi concittadini il cesenate Farabegoli, traslato al centro di una difesa a 4 dopo la lunga esperienza in biancorosso come braccetto di destra in una difesa a 3. 

Nel match contro i romagnoli, l’ex capitano della Primavera blucerchiata soffre assieme ai compagni di reparto la mobilità dell’attacco avversario. Se al 7’, in proiezione offensiva,manca per un soffio il colpo vincente per portare in vantaggio la Vis, in occasione del primo gol cesenate il classe ‘99 deficita nel contenere l’imbucata verticale per Russini, autore dell’assist per l’accorrente Bortolussi. Sostanzialmente Incolpevole, invece, sulla rete del raddoppio ospite, siglata nuovamente da Bortolussi.  

Nella sfida di San Benedetto del Tronto, oltre ai già citati assenti Benedetti e Tessiore, resta a riposo per tutti i 90’ anche Tommaso Farabegoli, il quale cede il posto a Lelj. La musica per la Vis, tuttavia, non cambia, con le due reti dei padroni di casa siglate da Lescano e Nocciolini ascrivibili in gran parte ad errori della difesa vissina. 

La sfida più impegnativa per Di Donato e il suo staff sarà certamente quella di trovare una quadratura fra gli equilibri di difesa e centrocampo, apparsi spessissimo in difficoltà in questo avvio di stagione a causa di letture personali sbagliate o errori sistemici di tutto il reparto. Dalla stabilità del blocco difensivo deriva anche la maggior produttività in avanti, ulteriore cruccio per la Vis Pesaro. Le appena 8 reti messe a referto, infatti, sono esattamente la metà di quelle incassate, dato da migliorare per tentare una necessaria risalita in classifica.

Prossimo impegno, domenica contro il Carpi di Sandro Pochesci, sesto in classifica a 18 punti e reduce dal pareggio casalingo col Perugia