S. Altobelli: "Molto legato a Mancini, persona giusta per far crescere l'Italia"

20.06.2021 17:26 di Moreno Cavanna   vedi letture
S. Altobelli: "Molto legato a Mancini, persona giusta per far crescere l'Italia"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

L'ex calciatore Simone Altobelli, meteora blucerchiata per un breve periodo ad inizio 1990/91 prima di essere ceduto al Lecce, ha rilasciato alcune dichiarazioni su Roberto Mancini e la nazionale italiana nel corso della trasmissione Bar Forza Lupi in onda su Centro Suono Sport.

"Sono rimasto molto legato a Mancini, ci sentiamo ancora adesso. Ho un aneddoto da raccontare: quando mi operai dopo la rottura della caviglia e dei legamenti nel 1998 ebbi come regalo il libro di Mancini con la sua dedica. Penso che lui sia la persona più giusta per far crescere l'Italia, è un visionario, ha fatto giocare in Nazionale calciatori che non hanno mai giocato col club".

Si sta prendendo da CT le soddisfazioni che con la Nazionale non ha avuto da calciatore?
"Si, non ha mai avuto un gran feeling con la Nazionale da calciatore. Lui è sempre stato visto come una testa calda, ma non lo è. Lui è una persona intelligente, lavora molto sul gruppo, lo tutela. Nella testa lui è ancora giocatore e per questo i ragazzi si trovano bene con lui".