Inzaghi: "Volevamo e dovevamo vincere. Samp squadra insidiosa"

12.09.2021 15:06 di Serena Timossi Twitter:    vedi letture
Inzaghi: "Volevamo e dovevamo vincere. Samp squadra insidiosa"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Simone Inzaghi ha espresso rammarico per il punto raccolto dall'Inter al Luigi Ferraris, con i nerazzurri due volte in vantaggio, raggiunti da una Sampdoria mai doma.

 "C'è rammarico perché è una partita che volevamo e dovevamo vincere. Siamo andati due volte sopra, poi abbiamo sbagliato qualche gol con Perisic, Calhanoglu... erano occasioni semplici e poi abbiamo preso quei due gol, una mezza autorete sotto le gambe di Dzeko e un eurogol di Augello. C'è rammarico, dovevamo vincere. Sensi era entrato bene, poi avevamo finito i cambi e abbiamo finito in 10. Andiamo comunque avanti con fiducia, oggi c'era caldo e un campo non ottimale, ma secondo me abbiamo sviluppato un buon gioco contro una squadra insidiosa", ha dichiarato ai microfoni di Sky Sport.

L'Inter ha fatto il massimo per vincere? "Normale che ci sia qualcosa da rivedere, una squadra come la nostra se va due volte in vantaggio deve portare a casa la vittoria. Dispiace ma andiamo avanti con fiducia, ci prendiamo ciò che è stato anche se volevamo i 3 punti".

Come sta Sensi? "Purtroppo non bene. Era rientrato da due gironi ed era entrato nel migliore dei modi. Purtroppo anche col cambio forzato di Dimarco siamo rimasti in 10 in un momento in cui la partita probabilmente si sarebbe aperta".

Si aspettava qualcosa di diverso? "La preparazione era questa... Con l'aiuto dei cambi sapevamo che l'ultima mezzora la partita si sarebbe aperta. Poi purtroppo ci siamo ritrovati in 10, con due gol presi in quel modo, c'era pure il rischio di comprometterla. Ci prendiamo questo punto e speriamo di recuperare i giocatori. I calendari andrebbero aggiustati un pochino, mercoledì abbiamo già un'altra gara importante".

Nel post partita su Dazn, il tecnico dell'Inter ha elogiato anche la prestazione blucerchiata e commentato gli episodi chiave del match: “Tecnicamente, soprattutto nel primo tempo, potevamo e dovevamo fare meglio. Il campo non era in perfette condizioni, c’era un po’ di caldo. Ci aspettavamo l’ultima mezzora così. E poi la Sampdoria ha organizzato una buona partita. Non credo abbia inciso il rientro in ritardo dei nazionali, abbiamo preso due gol fortuiti e questo spiace. Nel nostro momento migliore, quando abbiamo avuto gli spazi, abbiamo avuto tre grandi occasioni. E poi c’è stato l’infortunio di Sensi, che ha compromesso gli ultimi 25”.