Iachini in conferenza: "I tifosi della Samp sono nel mio cuore. Fiorentina bella, ma non cinica"

16.02.2020 18:18 di Matteo Rosagni   Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Iachini in conferenza: "I tifosi della Samp sono nel mio cuore. Fiorentina bella, ma non cinica"

Mister Iachini, i dimenticato condottiero dell'ultima risalita in Serie A, quest'oggi siede sulla panchina della Fiorentina e dopo aver strapazzato la sua ex squadra, ha analizzato la gara nella consueta conferenza stampa:

"Avevo chiesto ai ragazzi di continuare a fare il nostro lavoro. Siamo insieme da 40 giorni e non può essere tutto perfetto. Stiamo portando avanti il nostro processo di crescita, la squadra concede pochissimo. Ci stiamo allenando sulle linee di gioco per avere una mentalità di non fermarci mai. I ragazzi hanno fatto una grandissima partita, non era facile contro la Sampdoria, ma l'abbiamo giocata come l'avevamo preparata. E' un peccato sul 3-0 dove abbiamo trovato di nuovo la parità numerica. In dieci contro dieci però siamo stati bravi a fare il nostro gioco con discreta qualità di gioco. Sono felice per i nostri tifosi della Fiorentina e allo stesso tempo voglio ringraziare i tifosi della Sampdoria che sono nel mio cuore per quello che abbiamo vissuto insieme.


Una bella Fiorentina, ma non cinica. Abbiamo preso palo, abbiamo sbagliato l'assist per il compagno ma non abbiamo fatto niente. Non abbassiamo la testa, stiamo creando un'identità, abbiamo trovato il gol delle punte. C'è solo bisogno di tempo, pazienza e tanto lavoro.

Duncan è un ragazzo che conosco, sapevo cosa può darci. Ha l'abilità giusta, sa tirare in porta e imbucare. Gli abbiamo fatto iniziare la partita ma questa non va vista come una bocciatura né per Benassi né per Pulgar.

Lirola adesso gioca meno spalle alla porta avversaria. Gioca più sul dai e vai, senza palla e per attaccare la porta avversaria. Ci stiamo lavorando in settimana ma sapevo cosa poteva darmi. Per me niente di nuovo. Deve solo continuare a lavorare ma ha margini di crescita perché con gli esterni dobbiamo arrivare a fare gol.

Devo dire cosa gli ho detto a Vlahovic dopo l'esultanza? Meglio di no. Dopo però ha chiesto scusa ai tifosi della Sampdoria. Non era rivolto a loro. Io gli ho detto che era una testa di cazzo se fosse stato così.

Vlahovic deve migliorare su alcuni aspetti. Ci stiamo lavorando come ho fatto con Icardi, Dybala quando li ho avuti. Ha margini importanti. Se continuerà a lavorare sul piano della disponibilità avrà grandi margini di miglioramento".