Gasperini: "L'anno scorso partita dura con falli e proteste. Quagliarella esempio di longevità"

23.10.2020 14:15 di Lidia Vivaldi   Vedi letture
Gasperini: "L'anno scorso partita dura con falli e proteste. Quagliarella esempio di longevità"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport

Alla vigilia della partita contro la Sampdoria, il tecnico nerazzurro Gian Piero Gasperini ha incontrato i cronisti nella consueta conferenza stampa nel centro sportivo di Zingonia.

Come passa l'Atalanta da da un impegno come quello in Danimarca al match di domani? "È un impegno oneroso - riporta Tuttomercatoweb.com - anche perché ci sono poche ore a disposizione, ma è tipico di tutte le squadre impegnate nelle coppe e con tanti giocatori in nazionali. È una prova di resistenza e di adattamento da parte dei giocatori. Dobbiamo passare velocemente da una gara all'altra. Ci saranno anche Ajax e Liverpool, dobbiamo essere bravi. Turnover? Siamo nel vivo sia del campionato che della Champions, la partita con l'Ajax sarà importante. Hateboer e Gosens giocano molto, bisogna accelerare l'inserimento dei nuovi. Davanti abbiamo molte scelte, a centrocampo e in difesa ci conosciamo meglio, sulle corsie esterne è chiaro che bisogna inserire nuovi elementi".

Su Zapata e Muriel: "Rispetto lo scorso anno è cambiata la disponibilità di Zapata, poi per un po' di tempo non abbiamo avuto Ilicic. C'erano meno alternative in attacco. Muriel è stato determinante a gara in corso. Quest'anno siamo partiti con Josip ancora da recuperare, Lammers è arrivato all'ultimo momento: siamo andati sul sicuro, sono partito dai giocatori che conoscevo".

Tra Lammers e Miranchuk chi è più pronto? "È più pronto Lammers, ha fatto anche due gol e ha giocato di più. Vediamo se sarà disponibile oggi. Miranchuk ha fatto un bellissimo esordio, ma è più un giocatore che entrerà a gara in corso. Malinovskyi sta meglio, è comunque a disposizione".

Che gara si aspetta? "Tutte si sono rinforzate, ci aspettiamo un campionato più equilibrato. Nessuna si è indebolita. Lo scorso anno è stata una partita dura con tanti falli, con tante proteste inutili ed eccessive, mi aspetto una partita altrettanto dura".

L'esperienza può essere un fattore in più? "Quagliarella è un bell'esempio di longevità, si è curato sempre bene. L'esperienza da sola non vale senza condizione atletica. La maggiore esperienza ti fa fare scelte migliori nei momenti decisivi. Ci sono anche giovani di assoluto valore, è normale che le società puntino sui talenti". 

Cosa teme nel match di domani? "La Sampdoria è una squadra di valore, in salute e messa bene. Noi sappiamo benissimo della difficoltà del match di domani, dobbiamo tenere alta la concentrazione per questo tipo di gara. Il pensiero sull'Ajax esiste, ma la capacità di una squadra che gioca le coppe è quella di adattarsi in fretta".