Gasperini: "Con squadre della fascia della Samp persi punti importanti"

27.02.2021 15:01 di Serena Timossi Twitter:    Vedi letture
Fonte: Tuttomercatoweb.com
Gasperini: "Con squadre della fascia della Samp persi punti importanti"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Alla vigilia della sfida con la Samp, Gian Piero Gasperini ha incontrato la stampa per la consueta conferenza pre gara. Il tecnico dell'Atalanta non crede che la propria squadra risentirà delle fatiche di Champions, pur sottolineando le insidie del match.

Domani c'è il rischio di avere le gomme un po' sgonfie? "Io credo che possa fare anche l'effetto opposto. È chiaro che è stata una partita dispendiosa però noi siamo sempre stati in grado di calarci in competizione diverse, abbiamo detto che vogliamo stare dentro a tutto. Domani la gara con la Samp è importante per il campionato, inutile pensare alla gara col Real. Domani c'è la Samp, poi il Crotone. Poi il calendario finalmente si allungherà un po', non ci sarà tutta la compressione di partite. Avremo qualche possibilità in più per recuperare piccoli acciacchi".

Ranieri ha già parlato dell'arbitro di domani. "Io ho mille difetti, ma ogni volta riparto nuovamente. Non porto rancore con nessuno. So che una volta mi ha buttato fuori come quarto uomo, ho sempre problemi col quarto uomo. È un ruolo particolare, fanno finta di non sentire quando vogliono, si beccano degli insulti...poi si inalberano per altre cose. Che razza di ruolo è? (ride, ndr)".

Spesso ha avuto problemi contro la Sampdoria. "Soprattutto qui a Bergamo, a luglio abbiamo vinto ma quest'anno abbiamo perso. Una volta ci ha fatto gol proprio Zapata. Con squadre di quella fascia di classifica abbiamo perso dei punti importanti, un po' abbiamo incontrato queste squadre dopo la Champions e nella loro settimana migliore. Sono stati bravi anche loro, ma noi non abbiamo avuto lo stesso ruolino di marcia. Domani dovremo essere ancora più attenti, ma sono partite equilibrate per tutti".

Per la Samp quanto può pesare giocare con voi prima del derby? "Non c'è il pubblico, è una componente che viene meno. Il derby conta molto, ma ci penseranno da lunedì. Le squadre si affrontano una per volta, non ho dubbi su questo". 

Come ha visto Ilicic? "La squadra riparte, adesso ci caliamo nel campionato. Il ritorno di Champions sarà fondamentale, ma in serie A siamo tutte lì. Conosciamo l'importanza della gara di domani, ma anche quella di mercoledì. Ilicic deve star bene, difficile riproporlo così. Probabilmente non lo farò giocare più in quelle condizioni, speri sempre che un giocatore come lui possa darti un rendimento, invece dovrò vederlo molto bene in allenamento, deve riuscire ad allenarsi con buona condizione e completare gli allenamenti per poter rientrare in squadra e dare il suo contributo. Poi secondo me si parla un po' troppo di lui, sembra che l'Atalanta dipende soltanto da Josip. Lui è il giocatore che può darci un grosso contributo, ma la squadra sta andando avanti forte anche senza di lui, con dei giocatori che mi sembrano tutti con una grande mentalità e con un grande attaccamento. Siamo in un momento molto importante, siamo nel gruppo. Le ultime due vittorie ci hanno messo in una buona posizione, abbiamo un buon vantaggio per quanto riguarda le zone europee. Ma questa globalmente è una squadra tosta. La sconfitta di mercoledì non è stata presa come una sconfitta dolora, ma come un motivo per ripartire".