Cagni: "Il problema è la comunicazione sia sul virus che quella sportiva"

24.03.2020 09:51 di Diego Anelli   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Cagni: "Il problema è la comunicazione sia sul virus che quella sportiva"

Luigi Cagni ha commentato sulle frequenze di TMW Radio la delicata emergenza sanitaria e la situazione del nostro campionato:

"Il problema è la comunicazione sia sul virus che quella sportiva. Il presidente Dal Pino doveva essere qui in Italia a spiegare. Ho sentito che ha chiamato qualche società. Penso che da molto tempo i ruoli sono presi da persone che non sono il meglio del nostro Paese. Se succede qualcosa d'importante come questo, lì si vede chi ha veramente le qualità. Da anni penso che in Italia le persone di grande qualità non sono al comando, in ogni campo, è molto facile che succedano queste cose. Visto da fuori, tutti dovevano giocare a porte chiuse. La B ha giocato, non vedo qual è il problema. E' certo che c'è una questione economica in ballo, ma devi superarla se c'è un bene primario come la salute da far prevalere". 

Cosa accadrà? "Se giocano a breve le partite il campionato non sarà falsato, se non lo fanno lo sarà. Al momento però è difficile fare una sintesi delle varie posizioni. Io spero che facciano in fretta, che sia presa una decisione, in un senso o in un altro, a breve, nell'interesse esclusivo del calcio italiano. Se vogliamo salvare l'immagine, devi prendere una decisione in tempi brevi".