Yulianto: "Ho sostituito Gullit. Mancini mi ha invitato a mangiare"

14.06.2020 16:07 di Matteo Romano   Vedi letture
© foto di Stefano Di Bella
Yulianto: "Ho sostituito Gullit. Mancini mi ha invitato a mangiare"

Kurniawan Dwi Yulianto ritorna a parlare delle sue esperienze da calciatore professionista in Europa. L’ex promessa del calcio asiatico riporta alla luce ai microfoni del canale YouTube SportOne, alcuni momenti salienti della sua avventura con la maglia della Sampdoria tra il 1993 e il 1994.

Già nelle scorse settimane vi abbiamo raccontato di alcune vicende che hanno visto protagonista l’ex calciatore indonesiano con la nostra maglia; quest’oggi riportiamo alcune dichiarazioni di Yulianto che ci riportano con la mente all’era Mantovani, quando nell’undici titolare erano presenti calciatori del calibro di Ruud Gullit, Sinisa Mihajlovic, David Platt, Christian Karembeu, Attilio Lombardo e Roberto Mancini.

Yulianto ripensa a un’amichevole disputata a Bogliasco, quando seppur aggregato alla Primavera, riuscì a farsi notare anche in prima squadra:

“Ho dovuto sostituire Ruud Gullit. Prima di entrare in campo, l'allenatore (Eriksson, ndr) mi ha sussurrato di giocare. Ho giocato e segnato quando ho avuto la possibilità”.

L’ex attaccante della nazionale indonesiana tra la metà degli anni ’90 e dei primi duemila, ricorda anche l’atmosfera che si respirava nel club allora allenato da Sven Goran Eriksson:

“Sono stato molto silenzioso. Per non parlare del fatto che i giovani giocatori italiani non osavano salutare gli anziani. Apriamo la bocca solo se ci salutano”, le parole tradotte da Sampdorianews.net. Nella memoria di Yulianto riaffiorano anche le sensazioni provate nel corso della tournée blucerchiata tra Indonesia, Hong Kong e Thailandia. Proprio in occasione di un match disputato a Jakarta, Yulianto siglò una rete in maglia blucerchiata contro una rappresentativa di connazionali nello stadio della capitale indonesiana.

Proprio in quei giorni in Asia, Yulianto racconta di come l’atmosfera tra calciatori fosse decisamente rilassata:

"L'atmosfera della squadra era più intima. Anche in Thailandia, Roberto Mancini mi ha invitato con molti altri giovani giocatori a mangiare insieme. Ha pagato lui”.

Le parole dell’ex enfant prodige asiatico hanno avuto ampia diffusione nei media del suo paese, tanto che il quotidiano sportivo Bola.com ha pubblicato una foto del viaggio della Sampdoria nel sud est asiatico, con Yulianto immortalato accanto a Vladimir Jugovic e David Platt.