Vieira: "Tutta la squadra sta lavorando bene". Sul razzismo: "Fare qualcosa per cambiare le cose"

15.11.2019 14:43 di Diego Anelli   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Vieira: "Tutta la squadra sta lavorando bene". Sul razzismo: "Fare qualcosa per cambiare le cose"

Campo e razzismo tra i principali argomenti trattati da Ronaldo Vieira ai microfoni di Sky Sport:

"Sto lavorando bene, avevo detto che quest'anno vorrei sempre giocare. Devo dire che tutta la squadra sta lavorando bene".

Tua mamma giocava a pallone e tuo fratello si chiama Romario. Il calcio è un affare di famiglia. "Sì, lei giocava in Africa. Anche io e mio fratello vogliamo sempre giocare a calcio".

Sui cori razzisti subiti contro la Roma: "Io all'inizio non avevo sentito niente, ho sentito i buuu ma non pensavo che fosse per questo: credevo che i tifosi avversari volessero distrarmi. Poi ho sentito altro. Non devo dire niente, non succede solo in Italia ma in tutto il mondo. Bisogna fare qualcosa per cambiare le cose: noi giochiamo a calcio e io mi sento sia europeo che italiano".

La Roma ha fatto un comunicato molto duro. È la via giusta? "Sì, anche loro sapevano che non erano tutti i tifosi ma 3-4 che sono cresciuti in modo diverso da tutti noi".

Hai detto che sogni di vincere il Mondiale con l'Inghilterra. "Il desiderio c'è sempre. Gioco per questo. Vediamo cosa succede, devo fare il mio lavoro qui alla Sampdoria".