SAMPDORIA MVP - Augello il caparbio: botte e sgroppate nel pomeriggio bresciano

01.08.2020 20:36 di Lidia Vivaldi   Vedi letture
SAMPDORIA MVP - Augello il caparbio: botte e sgroppate nel pomeriggio bresciano
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Lo ha dimostrato più volte in questo finale di stagione, prendendosi la scena con prestazioni convincenti e di grande abnegazione. Si è preso la scena talvolta anche a discapito di nomi più importanti, dando prova che il lavoro e il sacrificio pagano sempre, anche se fino a tre anni fa non era arrivato più in alto della Lega Pro con la Giana Erminio.

Tommaso Augello è il simbolo del calcio delle realtà minori, è l'emblema di chi parte dal basso per arrivare alla massima serie, ed è abbastanza determinato da ritagliarsi un ruolo importante anche lì, tra i campioni. 

Nel torrido pomeriggio bresciano, sgroppare sulla fascia non è di certo il miglior modo di trascorrere 90 minuti, ma Augello non guarda al calendario né all'avversario, e ricompensa la fiducia di Ranieri con una prestazione al massimo delle sue possibilità, senza cali di tensione.

Non abbassa la guardia nemmeno nel finale quando rimedia una ginocchiata da un giocatore del Brescia all'altezza della trequarti blucerchiata ma, prima di accasciarsi per il dolore della botta, spazza via il pallone appena recuperato per consentire alla squadra di respirare. 

Questa è la caparbietà che i tifosi doriani amano in un giocatore. Questo è il biglietto da visita per diventare un elemento irrinunciabile. Maglia sudata, intraprendenza e generosità.