SAMPDORIA GONFIA LA RETE - Verticalità is the way

14.01.2020 09:47 di Matteo Romano   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
SAMPDORIA GONFIA LA RETE - Verticalità is the way

Sono stati ben undici i tiri in porta della Sampdoria nel match contro il Brescia. Stando alle statistiche risultano quindi una ventina le conclusioni provate dai giocatori blucerchiati. Il 5-1 finale è lo specchio di un match perfetto, dove finalmente si è visto un Doria arrembante e non soltanto dedito ai comunque necessari compiti difensivi.

Sin dai primi minuti, anche dopo la rete dello svantaggio, la formazione di Claudio Ranieri ha impostato il gioco e provato a creare occasioni pericolose per la porta di Joronen. Come affermato dal mister nella conferenza stampa del post partita, la ricerca della verticalità risulta essere la chiave delle nostre giocate offensive. Pochi tocchi e repentine verticalizzazioni, nell’ottica di trovare impreparata la retroguardia avversaria.

Nella partita contro il Brescia questa lettura tattica si è rivelata vincente. Le occasioni da gol sono letteralmente fioccate, vedendo protagonisti molti dei centrocampisti e degli attaccanti blucerchiati.

Nella prima frazione di gioco sono stati gli esterni alti a rimettere in sesto la partita: dopo giocate personali sia Karol Linetty e sia Jakub Jankto sono riusciti vicendevolmente a scambiarsi i favori di un assist per due reti veramente splendide dal punto di vista balistico.

Nella ripresa a guidare la manita blucerchiata sono stati gli attaccanti. Manolo Gabbiadini ha cercato in tutti i modi la porta degli avversari, soprattutto con conclusioni da fuori. Dopo l’astinenza osservata con il Milan, l’attaccante scuola Atalanta ha nuovamente “steccato”. Tuttavia l’impegno profuso è stato ineccepibile e il suo ruolo è stato determinante, unito alla caparbietà di Morten Thorsby, per conquistare il penalty poi siglato da Fabio Quagliarella.

La rete del 3-1 del capitano ha dato una svolta alla partita, consentendo alla nostra squadra di giocare in scioltezza. Dopo la rete del doppio vantaggio, il Brescia ha cessato le velleità offensive, e proprio la formazione di Ranieri ha invece continuato nelle sue sortite nella metà campo avversaria, dimostrando un agonismo davvero rinfrancante per i desideri dei tifosi.

Da una nuova azione corale è poi giunta la rete di Gianluca Caprari, pescato da Jankto, quest’oggi calato nel ruolo di assist-man. Ancora il centrocampista ceco si è reso protagonista nel recupero con un lancio che ha colto un ben posizionato Quagliarella, poi autore di una rete da cineteca.

Il match contro il Brescia ha finalmente soddisfatto i tifosi blucerchiati. Una partita quasi perfetta quella giocata dagli uomini di Ranieri, escludendo i minuti iniziali che avevano visto il vantaggio dei lombardi. Sul fronte offensivo si sono viste finalmente giocate e conclusioni, necessarie per poter arrivare al gol, sino ad oggi problema atavico della nostra Samp.

L’obiettivo che auspichiamo è che il percorso cominciato con la rotonda vittoria sul Brescia possa essere da spartiacque per la stagione della nostra squadra.