Sampdoria, Flachi: “Esposito ha qualità ed è l’unico con personalità”

Francesco Flachi, tra gli ex più amati dalla tifoseria blucerchiata, è intervenuto durante Forever Samp per commentare il momento della Sampdoria
12.02.2024 09:18 di Corrado Camera   vedi letture
Sampdoria, Flachi: “Esposito ha qualità ed è l’unico con personalità”
TUTTOmercatoWEB.com

Durante Forever Samp, in onda su Telenord, è intervenuto come ospite in studio Francesco Flachi. L'ex attaccante blucerchiato, terzo marcatore della storia della Sampdoria dietro Mancini e Vialli, ha commentato il momento poco felice della squadra di Andrea Pirlo.

Sul momento: “I tanti cartellini secondo me vogliono dire che sei sempre a rincorrere. Il problema di questa squadra sono stati gli infortuni, Pirlo non è riuscito a trovare un’identità a questa squadra. L’altro problema è la mancanza di personalità. L’unico che prova la giocata ed ha qualità superiore è Esposito. Secondo me è un giocatore che ha qualità incredibili ma è troppo solo. Se poi riuscisse a essere più tranquillo potrebbe fare ancora di più. Alvarez è appena arrivato, rispetto a quanto visto fino ad ora può crescere. De Luca sta oggettivamente facendo fatica - riporta sampdorianews.net -  anche se averlo in campo aiuta Esposito. I difensori guardano tanto la palla e poco l’avversario. Ma questo è un problema non solo dei difensori della Sampdoria ma dei difensori di oggi, più in generale. Mi ripeto, il problema della Sampdoria è che, riporta Sampdorianews.net, manca chi sappia gestire il gioco, qualcuno che rallenti il ritmo quando c’è da rallentarlo e cerchi la profondità quando serve. Manca personalità e manca mentalità”.

Sulle prospettive di questo campionato: “Con i tifosi che ha la Sampdoria io mi chiedo come fa un giocatore, vedendoli, a non aver una voglia di vincere incredibile, una voglia di tirar fuori quel qualcosa in più. Se non riesce, forse è perché non ne ha la possibilità. Se però riusciranno a farlo e arrivi ai play-off, poi puoi contare anche sull’entusiasmo di avercela fatta, nonostante situazioni difficili”.

Su Quagliarella: “Quando Fabio si è ritirato l’ho chiamato e gli ho detto che ero contento (ride, ndr). Se avesse continuato a giocare mi avrebbe sicuramente superato. I record sono fatti per essere battuti, ma finché reggono ti fanno piacere”.