Rispoli: "Oggi il destino dipende tutto da noi"

 di Andrea Piras  articolo letto 556 volte
© foto di Luigi Gasia/TuttoNocerina.com
Rispoli: "Oggi il destino dipende tutto da noi"

Contro la Reggina ha forse disputato la sua miglior prestazione da quando veste la maglia blucerchiata, dando affidamento in difesa e risultando imprendibile in fase propositiva. Parliamo di Andrea Rispoli che ai microfoni di Samp Tv ha analizzato il momento dalla truppa di Iachini:

“Stiamo vivendo un buon momento, dobbiamo cercare di avere ancora più continuità e di non fermarci fino a fine campionato. Con la Reggina la mia prestazione migliore? È una cosa bella. Adesso, oggi come oggi, non solo il singolo fa bene ma tutta la squadra. Quindi è molto più facile per il singolo dare il suo contributo, dare il massimo delle sue potenzialità. Si mette in evidenza le nostre qualità e siamo molto contenti di poter dare il massimo.

In casa si dà sempre l'impressione di avere la partita in mano? Questo si. Infatti siamo molto più consapevoli che rispetto a prima siamo molto più squadra, siamo molto più compatti, non siamo più ansiosi come prima di dover a tutti costi dimostrare, comunque oggi come oggi siamo consapevoli che siamo una squadra ben organizzata, siamo una squadra che sa quello che deve fare e siamo convinti che potremmo arrivare nei playoff e centrare la promozione.

Pozzi ed Eder stanno facendo benissimo, ma soprattutto la difesa? Questa è una cosa molto bella che ci gratifica soprattutto i difensore: siamo la seconda difesa più imbattuta del campionato, quindi siamo molto contenti di questo.

Siamo contenti che giocatori importanti, non quelli che oggi stanno giocando come Pozzi ed Eder, ma ci sono anche quelli fuori che stanno facendo un ottimo lavoro in campo, negli allenamenti si impegnano, posso citare qualcuno come Pellè che quando è entrato ha fatto bene, adesso si ritrova un po' ai margini, ma comunque alla fine per noi è un giocatore molto importante e sicuramente ci potrà dare una mano nel rush finale.

La vittoria del Torino allontana il Padova? La partita di ieri l'ho vista. Noi diciamo che dobbiamo pensare a noi stessi, ma comunque alla fine dobbiamo guardare anche un pochettino anche agli altri quello che fanno. Per noi è stato un passo importante che abbia vinto il Torino.

Ci troviamo a +4 punti, però non dobbiamo guardare gli altri, dobbiamo guardare soprattutto noi perchè abbiamo tre partite importanti e oggi il destino dipende tutto da noi, non dipende dagli altri ma soprattutto da noi quindi più di quello che fanno gli altri è meglio quello che facciamo noi. Questa è una cosa molto importante nel calcio”.