Ranieri: "Regolamento parla chiaro, non capisco le recriminazioni dell'Atalanta"

10.11.2019 20:05 di Matteo Rosagni   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Ranieri: "Regolamento parla chiaro, non capisco le recriminazioni dell'Atalanta"

Gli Official Media della Sampdoria hanno intervistato Claudio Ranieri al termine della partita odierna, il quale si è focalizzato sulla difficoltà della gara, sulle proteste bergamasche per il giallo a Ferrari e, più in generale, sul buon andamento dello spirito dei giocatori blucerchiati:

"Ho fatto due cambi forzati e stavamo raschiando il fondo del barile, abbiamo cercato di spingere, ma eravamo poco lucidi giocare contro l'Atalanta e tenerle testa non è facile: sono veramente soddisfatto della prova dei ragazzi. Vedere che succede contro una grandissima squadra fa veramente piacere, lo abbiamo fatto con la Roma, compagine con più tiri proprio assieme all'Atalamnta, non gli abbiamo permesso di tirare e così abbiamo fatto oggi. Non ho capito le rescriminazioni dell'Atalanta su Ferrari, perché il regolamento parla chiaro: se un difensore mette giù un attaccante da ultimo uomo, nel caso questo stia andando verso la porta è rosso, se invece va più verso l'esterno è giallo e così mi è sembrato fosse oggi. Quando costruisco una casa, parto dalle fondamenta e poi va$do su al primo piano e così via, dopodiché metti mobili, quadri, fiori che in una squadra sono i gol e arriveremo anche a quelli. L'importante era ridare fiducia, spirito, compattezza ai gicoatori: vedo che mi stanno seguendo e di questo sono molto soddisfatto".