Audero: "Obiettivo Nazionale A. Siamo pronti, abbiamo voglia di fare bene"

21.08.2019 16:29 di Moreno Cavanna   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Audero: "Obiettivo Nazionale A. Siamo pronti, abbiamo voglia di fare bene"

Intervistato in diretta dai microfoni di Sky Sport 24, Emil Audero ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito all'imminente avvio di stagione blucerchiato, soffermandosi in particolare sulle aspettative per il futuro, anche in ottica Nazionale:

"Siamo pronti, adesso è arrivato finalmente il nostro momento, sappiamo che è un avversario complicato (Lazio n.d.r.), però noi siamo pronti e abbiamo voglia di fare bene, anche io ho voglia di confermarmi in quello che ho fatto l'anno scorso e migliorarlo spero."

Sulla Lazio: "Noi la stiamo preparando nel modo giusto, ora ci stiamo focalizzando più su noi stessi. Più si avvicina la partita più andremo nei dettagli ovviamente di qualche giocatore, vogliamo concentrarci, come ho detto, sul nostro gioco e cercare di migliorare ancora la parte tattica e poi guarderemo anche  loro, ma come ha detto più volte il mister ci interessa di più la nostra fase."

Su Quagliarella e la candidatura al FIFA Puskas Award 2019: "E' allenante ed è bellissimo vederlo all'opera perché il tuo occhio si abitua a vedere dei colpi che in realtà uno non è abituato a vedere. Tutti noi tifiamo per lui e il gol che ha fatto l'anno scorso a Napoli che diventi il migliore. Qualche volta mi è capitato di subirlo proprio da lui magari qualche pallonetto che è la sua specialità, però gli auguriamo il meglio e che riesca a vincere questo premio."

Sulle ambizioni per il futuro: "Partiamo con l'ambizione di convincere e fare bene come risultati. Tante volte le cose vanno un po' in concomitanza, ma se uno riesce ad esprimere un bel gioco i risultati di conseguenza prima o poi arrivano. Però per ora noi non guardiamo troppo in là e dobbiamo iniziare bene il campionato e poi tutto il resto è una conseguenza."

Sulla delusione in U21 e l'obiettivo Nazionale Maggiore: "Riguardo l'Under 21 mi è dispiaciuto non giocare, però è stata una piccola delusione perché ci tenevo, ma alla fine non sempre le cose vanno come uno vorrebbe che andassero, però alla fine ho fatto il tifo come è giusto che sia e però purtroppo non è andata bene come collettivo. Riguardo la Nazionale A è un obiettivo che mi pongo io perché credo che le cose debbano andare sempre in crescendo,  quindi è normale che quest'anno l'under 21 e tutto il settore giovanile sia finito e il mio prossimo obiettivo sia la Nazionale A."