Poli ha la stoffa del campione, Ziegler fa la differenza a centrocampo

 di Diego Anelli  articolo letto 1487 volte
© foto di Giacomo Morini
Poli ha la stoffa del campione, Ziegler fa la differenza a centrocampo

SAMPDORIA

Castellazzi 6: praticamente inoperoso

Zauri 6: prestazione diligente in copertura, partecipa attivamente alla fase offensiva, in particolare nell’azione del terzo goal. Compie la frittata in occasione del goal di Osvaldo.

Lucchini 6: gioca spesso e volentieri d’anticipo (78’ Accardi ng)

Rossi 6.5: non manca di personalità e sicurezza.

Stankevicius 6: fa il suo dovere senza sbavature.

Mannini 7.5: un goal fantastico per potenza, precisione e coordinazione. Si fa trovare al momento giusto nel posto giusto in occasione del poker. Inesauribile per corsa, intelligente tatticamente, goleador aggiunto. Un Signor acquisto.

Palombo 7: assoluto padrone del centrocampo, si sacrifica e sventaglia sugli esterni (86’ Franceschini ng)

Poli 7:
ha la stoffa del campione, raramente un ventenne gioca in serie A con tale personalità.

(46’ Tissone 6: entra sul 4-0 quando si vive sull’accademia. Da valutare in circostanze più attendibili).

Ziegler 7: ha invidiabili qualità balistiche, deve provare con maggiore costanza dalla distanza, il goal odierno ne è la dimostrazione. A centrocampo è più libero di sfondare. Un'arma in più a disposizione.

Pazzini 7.5: doveva restare ai box almeno per un paio di settimane secondo le prime allarmistiche previsioni, invece è già in campo, gioca con la maschera protettiva , lotta su ogni pallone, realizza il goal da classico bomber con la B maiuscola, regala l’assist a Mannini. Un patrimonio del calcio italiano.

Cassano 7.5:
due assist da manuale del calcio, un assolo a fine primo tempo che merita da solo il prezzo del biglietto. Dopo un paio di prestazioni sotto tono, è tornato il Fenomeno.

All. Del Neri 7:
è lui il dodicesimo uomo in campo.


BOLOGNA

Viviano 7:
quattro goal sul groppone senza responsabilità, due interventi prodigiosi prima dell’intervallo.

C. Zenoni 5: pochi cross, scarsa copertura. Un ex ben poco rimpianto.

Britos 5: Pazzini è il suo incubo

(62’ Moras 5.5: gettato nel calderone difensivo bolognese, fa quel che può)

Portanova 5: sulla carta è il miglior difensore del Bologna, ma finisce per naufragare con il resto della truppa.

Lanna 4.5: dalle sue parti la Samp fa ciò che vuole.

Valiani 5: non lascia tracce (69’ Adailton ng)

Guana 5: solo quantità fine a se stessa.

Mudingayi 5: il centrocampista ammirato alla Lazio è soltanto un lontano parente.

Vigiani 5: impalpabile.

Di Vaio 4: impreciso sotto porta ed eccessivamente nervoso, lascia i suoi in 10 sul 3-0.

Zalayeta 5: compassato e spesso fuori dal gioco.

(62’ Osvaldo 6.5: un goal di rapina e uno sfiorato)

All. Colomba 5.5: si è assunto una bella responsabilità, ha tanto da lavorare, deve essere messo nelle possibilità per farlo.