Logozzo a "Belin Che Calcio": "Ancora adesso a pronunciare il nome di Mantovani mi vengono le lacrime"

16.04.2019 11:05 di Emanuele Massa   Vedi letture
Logozzo a "Belin Che Calcio": "Ancora adesso a pronunciare il nome di Mantovani mi vengono le lacrime"

Nella dodicesima puntata del programma Belin che Calcio, condotto da Marco Benvenuto, Franco Ricciardi e Virginia Scarpellini, è intervenuto come ospite telefonico Antonio Logozzo. Nativo di Gioiosa Ionica, classe 1954, Logozzo ha indossato la maglia blucerchiata dal 1979 al 1981 per 77 volte. Le altre maglie indossate sono state quelle di Acireale, Avellino, Ascoli, Verona, Cagliari, Bologna, Catanzaro, Nocerina e Atletico Catania. Di seguito un estratto dell'intervista di Paolo Dellepiane:

"Ricordo tante cose, dovremmo stare qui due giorni per parlarne. Voglio parlare di Paolo Mantovani, ancora adesso a pronunciare il suo nome mi vengono le lacrime, una persona squisita. Vi racconto un aneddoto della stagione 1979-80: dopo 20 partite dovevamo giocare contro il Parma in casa, è venuto in ritiro (mi sembra fosse ad Arenzano), ha acceso una sigaretta con un accendino con lo stemma della Samp. Quando lo vidi, esclamai: "Che bello, Presidente sarebbe bellissimo poterlo avere". Lui mi disse "Totò se vincete oggi a fine partita è tuo". Vincemmo 5-0, lui entrò nello spogliatoio e per prima cosa mi venne ad abbracciare e mi diede questo accendino, che io conservo ancora con molto amore".

"Ho giocato 4 derby - continua Logozzo -  ne ho vinto uno, storico, per 3-2 e ne ho pareggiati 3. Il Derby della Lanterna è il migliore assoluto in Italia. Ho giocato con tanti campioni che hanno fatto il bene della Samp, la maglia più bella del mondo".

Clicca sul seguente link per vedere l'intervista integrale e la puntata completa di Belin che calcio