Arnuzzo: “Cerezo giocatore completo, creava la giusta allegria nello spogliatoio”

23.04.2020 22:28 di Serena Timossi Twitter:    Vedi letture
Arnuzzo: “Cerezo giocatore completo, creava la giusta allegria nello spogliatoio”
TUTTOmercatoWEB.com

Al centro degli argomenti trattati nel corso del “Derby in terrazza”, in onda su Primocanale,il dibattito sulla possibile ripresa del campionato per portare a termine la stagione. Domenico Arnuzzo è intervenuto esprimendo il proprio scetticismo:

“E' importante cercare di finire questo campionato, ma è più importante pensare a come iniziare il prossimo. Il calcio è come tutte le altre industrie, deve essere nelle condizioni di affrontare la situazione. Se le squadre non posso permettersi queste spese dovranno vendere i pezzi migliori e rimpiazzarli. Bisogna abituarsi a vivere da poveri, non bisogna vergognarsi. Bisognerebbe cominciare dai settori giovanili e rinforzare il calcio, ma ci vorrebbe il tempo e né le società né i tifosi pazienterebbero dieci anni – riporta Sampdorianews.net -. Perché si parla solo della massima serie? Solo la Serie A da un punto di vista economico è importante, traina tutto il calcio, della Serie B e della Serie C non si parla per via dei minori introiti ”.

Sulla posizione di Lotito, tra i più agguerriti nel volere portare a termine il campionato: “E' bravissimo nel fare i propri interessi, però col calcio non c'entra nulla. E' un politico, non è una persona che possa dare una mano al movimento del calcio. Non ci si può affidare a lui per il calcio di domani”.

L'ex blucerchiato ha elogiato Toninho Cerezo, che ha compiuto 65 anni, al termine di un tributo che ha mostrato alcune delle giocate del centrocampista sulle note del samba a lui dedicato: “Era brasiliano nel carattere, eccelleva per il rendimento. Aveva corsa, grande tecnica, forza nei contrasti. Era un giocatore completo, che tutte le squadre avrebbero voluto. Creava la giusta allegria nello spogliatoio”.