Vrioni tripletta storica, Palumbo giornata sfortunata, Varga alto rendimento

"A farsi le ossa" è la rubrica settimanale che vi tiene aggiornati sulle prestazioni dei giovani blucerchiati in prestito nelle serie minori.
20.12.2017 10:21 di Lidia Vivaldi  articolo letto 4611 volte
© foto di Claudia Marrone
Vrioni tripletta storica, Palumbo giornata sfortunata, Varga alto rendimento

Sarà una giornata difficile da dimenticare quella vissuta da Giacomo Vrioni in quel di Pistoia: il giovane blucerchiato ha infatti vestito i panni di assoluto protagonista della vittoria nel derby toscano di Serie C contro il Gavorrano, segnando una strepitosa tripletta. L'attaccante marchigiano, schierato titolare al posto di un Ferrari non al top della condizione, rompe il ghiaccio al 23' finalizzando con una conclusione rasoterra a spiazzare il portiere un rigore guadagnato da Surraco, dopodiché si ripete in chiusura di primo tempo quando approfitta di una mischia in area per ribadire in rete un corner di Zappa. Nella ripresa è sempre lui a chiudere virtualmente i giochi dopo appena 4 minuti, appoggiando in porta con un tocco morbido il pregevole assist di Mulas, e potrebbe addirittura calare il poker nel giro di altri 2 minuti con un sinistro ad effetto che incontra però la spettacolare parata di Salvalaggio. Il Gavorrano da parte sua può solamente accorciare le distanze con Brega, ma la tripletta del giovane blucerchiato resterà negli annali della Pistoiese: al Melani non si vedevano tre gol segnati dallo stesso giocatore in campionati professionistici da ben 10 anni.

C'è rammarico, invece, in casa Livorno per le dinamiche che determinano il pareggio per 2-2 con il Piacenza nel posticipo del Picchi. Dopo aver incassato quasi a freddo l'1-0 degli emiliani, la squadra di Sottil reagisce nel finale di primo tempo e si porta sul 2-1 grazie a due splendide reti di Maiorino. Nella ripresa l'episodio che porta al rigore ed espulsione dell'amaranto Borghese cambia l'inerzia della partita e ripristina la parità. I padroni di casa inseriscono quindi forze fresche in attacco, tra cui Andres Ponce, ed è proprio il doriano, dopo aver ubriacato con una serie di finte Silva, Di Cecco e Della Latta, a guadagnarsi il penalty che potrebbe riportare in avanti il Livorno, ma il portiere Fumagalli compie un doppio miracolo sul tiro e la ribattuta di Murilo.

L’Arezzo non va oltre l’1-1 nel match casalingo contro la Carrarese. In una partita tesa ed equilibrata, gli ospiti vanno avanti con Tavano dal dischetto per poi essere recuperati al 92' da capitan Moscardelli. Lo slovacco Atila Varga continua a dare conferma della sua crescita con un'altra prestazione da protagonista. Il difensore blucerchiato si distingue ancora per qualità nella retroguardia amaranto, mostrando decisione e lucidità nei disimpegni in quella che è stata una delle sue migliori prestazioni in questa stagione. Aggiunge inoltre il giusto carattere per opporsi efficacemente alla punte gialloblu e sfiora anche il gol del pareggio all'87', quando di testa impegna Lagomarsini che salva in angolo. Positivo anche l'impatto di Antonio Di Nardo che, subentrato a Rinaldi nella ripresa, prova fin da subito a velocizzare la manovra d'attacco per trovare il varco giusto verso la porta carrarese.

Risultato a sorpresa invece nel girone C dove il Trapani cade in casa contro il Cosenza 1-2, e perde tre punti nei confronti del Lecce in testa alla classifica. Prima del vantaggio ospite, Antonio Palumbo ci prova su punizione al 33' scagliando di potenza un pallone che termina a lato di poco. La partita si fa via via più nervosa e a farne le spese è lo stesso giovane blucerchiato che nell'arco di 5 minuti colleziona un doppio cartellino giallo e termina anzitempo la sua gara. La prima giornata no in una stagione fino ad ora molto positiva. 

In Serie B, con molta sorpresa da parte di tutto l'ambiente empolese, arriva l'esonero del tecnico Vivarini che viene sostituito dall'ex collaboratore tecnico della Roma Aurelio Andreazzoli. L’Empoli, che nonostante l'esonero del tecnico ex Latina naviga in piena zona playoff a -2 dal Bari, ottiene un buon pareggio a Cremona 1-1, diretta concorrente, e Lorenco Simic continua il suo ottimo periodo di forma, sfornando una prestazione di alto livello. Il giovane croato infatti è sempre puntuale nelle chiusure difensive e spadroneggia nel gioco aereo facendosi trovare sempre pronto sui cross che giungono nella propria area.

Infine, all'estero, il Peralada conclude il girone d'andata con una sconfitta esterna contro il Formentera, risultando piuttosto privo di idee offensive utili a rispondere all'1-0 di Bonilla in apertura di gara. Con l'ennesima partita da titolare Bambo Diaby conclude la prima parte di stagione con ben 17 presenze su 19 giornate, impreziosite dall'apparizione in Coppa del Re con il Girona.