Varga leader della difesa, Palumbo sempre tra i migliori, un infortunio ferma Vrioni

"A farsi le ossa" è la rubrica settimanale che vi tiene aggiornati sulle prestazioni dei giovani blucerchiati in prestito nelle serie minori.
05.04.2018 10:02 di Lidia Vivaldi  articolo letto 3345 volte
© foto di Federico Gaetano
Varga leader della difesa, Palumbo sempre tra i migliori, un infortunio ferma Vrioni

In un periodo denso di impegni per infrasettimanali e recuperi, quasi tutti i giovani blucerchiati in prestito lontano da Genova sono chiamati ad affrontare due gare nel giro di pochi giorni.

In Serie B, nel doppio turno settimanale, il Palermo soffre contro l’Entella, ma vince 1-2, mentre perde 3-2 a Parma, non senza polemiche. A Chiavari, Gabriele Rolando si vede poco in avanti, ma svolge un lavoro molto utile in fase difensiva raddoppiando sempre su Szyminski e chiudendo tutti gli spazi dietro. A Parma, invece, entra gli ultimi venti minuti di partita senza però farne mai parte in modo efficace e viene travolto dagli alti ritmi di gara.

Nel girone A della Serie C, nonostante la brutta penalizzazione in classifica subita dall’Arezzo, gli uomini di Pavanel entrano in campo arcigni e motivati, e ottengono due importanti vittorie sul campo del Pro Piacenza per 1-2 e nel derby toscano contro il Livorno 1-0. Atila Varga, si presenta galvanizzato dall’esperienza con l’Under 21 slovacca e torna ai livelli a cui aveva abituato tutto l’ambiente toscano. A Piacenza sfodera una prestazione di grande spessore contro gli avanti piacentini che non si rendono quasi mai pericolosi. Coordina bene tutta la fase difensiva con attenzione e intelligenza infondendo sicurezza a tutti i compagni di reparto, in particolare ai più giovani. Il difensore slovacco si ripete tre giorni dopo in casa, contro il fortissimo attacco livornese guidato da Vantaggiato. Il giovane di Trebisov interpreta bene il ruolo di leader in campo e non sbaglia praticamente nulla; diventa un muro per chi si trova sulla sua strada, è implacabile sulle palle alte e, quando c’è da ripartire, gestisce efficacemente il giro palla.

Il derby contro la Lucchese lascia invece un brutto strascico per Giacomo Vrioni, schierato titolare ma costretto ad abbandonare il campo dopo appena mezz'ora per un infortunio al ginocchio la cui entità verrà stabilita dagli esami in programma in questi giorni. La gara del Porta Elisa, sbloccata al 5' da Buratto e recuperata in extremis da Luperini, vecchia conoscenza della Primavera blucerchiata, non dà all'attaccante marchigiano spunti particolari per mettersi in evidenza, mentre nel turno precedente contro la Viterbese, in 90' minuti ricchissimi di emozioni, si sprecano le occasioni da gol. E' proprio Vrioni ad illudere la Pistoiese finalizzando al 32' uno splendido contropiede, in cui l'arbitro ravvisa però un fuorigioco, e ad impegnare un super Iannarilli con diverse conclusioni sia dalla distanza che da posizione ravvicinata.

Importante vittoria in chiave salvezza per il Gavorrano, che supera per 2-0 il Cuneo allo Zecchini e sale al quart'ultimo posto. In una partita decisa da due episodi chiave, l'espulsione di Sarzi ed il rigore con cui i padroni di casa sbloccano il risultato, c'è ben poco lavoro per Wladimiro Falcone: il portiere blucerchiato corre il rischio maggiore al 10' con un colpo di testa all'indietro di Marchetti che rischia di beffare il compagno andando ad infrangersi sul palo più lontano.

Nel girone C, continua la corsa inarrestabile del Trapani che batte il Matera 1-0 e si posiziona a meno due dal Lecce capolista del gruppo, e con una partita in meno. Grazie al gol di Evacuo, la squadra di Calori può cullare seriamente il sogno della promozione diretta. Antonio Palumbo, come  di consueto, presidia con personalità la zona centrale della mediana e si spinge spesso in avanti a cercare la segnatura personale; ci prova infatti allo scadere della prima frazione con un tiro al volo dal limite dell’area, dove Tonti è bravo a deviare in calcio d’angolo, e ancora al 75’, sempre al volo, trovando di nuovo il portiere del Matera attento.    

Nel girone B, la Feralpisalò batte il Bassano 2-1 e in settimana perde in casa contro il Ravenna 0-1 mantenendo tuttavia salda la zona playoff. Andrés Ponce subentra in entrambe le sfide ma, soprattutto contro i romagnoli, viene inserito da mister Toscano per cercare il pari negli ultimi venti minuti di gara. L’attaccante venezuelano prova a dare maggiore forza all’attacco dei verdeblu, ma è il Ravenna che va invece vicino al raddoppio in una partita che si rivela coinvolgente da entrambe le parti.

In Serie D finisce 1-1 tra Ligorna-Real Forte Querceta. La squadra ligure, con il giovane Jacopo Cioce ancora titolare a centrocampo al fianco di Serinelli, si trova ora ad un solo punto dalla zona playout e dovrà lottare fino alla fine per centrare l’obiettivo stagionale della salvezza.