ESCLUSIVA SN - Rinaudo: "Audero tra i migliori giovani portieri non solo nel panorama nazionale. Parte da una base importantissima"

14.07.2018 19:42 di Diego Anelli   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
ESCLUSIVA SN - Rinaudo: "Audero tra i migliori giovani portieri non solo nel panorama nazionale. Parte da una base importantissima"

La Sampdoria ha trovato l'accordo per Emil Audero, uno degli estremi difensori nostrani più promettenti, reduce da una stagione da protagonista in cadetteria con la casacca del Venezia. Per conoscere al meglio le caratteristiche del ragazzo cresciuto nel settore giovanile juventino, Sampdorianews.net ha avuto il piacere di intervistare in esclusiva Leandro Rinaudo, attualmente Ds Cremonese e nell'ultima stagione Responsabile dell'area tecnica dei lagunari:

Direttore, il ragazzo e il professionista Emil Audero. “E' un classe '97 di grandi qualità, molto tecnico, un giovane di carattere. È un ragazzo intelligente, pacato e maturo, te ne accorgi subito, dal primo momento in cui ci parli, lo vedi lavorare. In porta è freddo ed esplosivo, ha qualità importanti e le sta dimostrando in un percorso che lo ha visto crescere in un settore giovanile di grande livello come quello della Juventus, lavorare in prima squadra al fianco di Buffon e con allenatori del calibro di Claudio Filippi. In serie B a Venezia ha fatto cose davvero strepitose, un giovane può sbagliare qualcosa, capita a tutti, perfino a Donnarumma in serie A, qualche piccola incertezza rientra sempre all'interno di un percorso di crescita”.

Non ci sono dubbi sul fatto che Audero si sia messo in evidenza tra i profili più promettenti in circolazione. Cosa possiamo rispondere a chi si aspettava un profilo più esperto per la massima serie? “In Italia si tende a giudicare i calciatori dall'età. Se un ragazzo non gioca non diventerà mai esperto, se continua a non giocare invecchia senza mai acquisire esperienza. Il grande lavoro svolto quotidianamente da Audero è stato premiato dai risultati finora ottenuti in campo. È un ragazzo che si assume sempre le proprie responsabilità, lo ritengo tra i migliori giovani portieri nel panorama nazionale e non solo. L'ha dimostrato a Venezia nella prima stagione tra i cadetti come titolare”.

La Sampdoria era alla ricerca di un portiere in grado di trasmettere sicurezza al reparto e con l'abilità nel giocare anche di piede per far partire la manovra da dietro. Audero ha tali caratteristiche? “Anche Buffon ha dovuto iniziare a giocare spesso con i piedi negli ultimi anni, ormai è il calcio moderno a richiedere che l'estremo difensore sia portato ad impostare la manovra dalle retrovie, poi tanto dipende anche da come in generale si pone la squadra in campo. Audero denota grossa personalità anche in possesso palla e altrettanta umiltà nel continuare a migliorare. Il suo punto di forza è generale, la maturità nell'essere già uomo, nell'affrontare gli allenamenti con grande dedizione, nell'assumersi responsabilità durante la partita. Come chiunque altro professionista ha ulteriori margini di miglioramento, ma parliamo di un portiere che parte già da una base importantissima”.

Si ringrazia l'ufficio stampa della Cremonese per la disponibilità mostrata nei nostri confronti.

RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE SAMPDORIANEWS.NET