ESCLUSIVA SN - Lupo: "Sampdoria farebbe bene a puntare su La Gumina. Rolando è pronto per la massima serie"

27.06.2018 19:26 di Diego Anelli   Vedi letture
ESCLUSIVA SN - Lupo: "Sampdoria farebbe bene a puntare su La Gumina. Rolando è pronto per la massima serie"

Gabriele Rolando è reduce da una stagione positiva al Palermo. Nonostante la mancata promozione dei rosanero e l'elevato impiego di giocatori stranieri sui quali la dirigenza ha investito, l'esterno è riuscito a ritagliarsi spazio e non è esclusa una permanenza in blucerchiato. Antonino La Gumina rientra tra i talenti più interessanti che si sono meritati l'attenzione generale nell'ultimo torneo cadetto. Per conoscere meglio le caratteristiche del prodotto del settore giovanile blucerchiato e del giovane attaccante conteso da mezza serie A, Sampdorianews.net ha avuto il piacere di intervistare in esclusiva Fabio Lupo, ex Dirigente blucerchiato e fino a pochi mesi fa Ds Palermo:

Direttore, conosce nei dettagli la crescita di Gabriele Rolando, da Lei portato al Palermo dopo l'esperienza nelle giovanili blucerchiate. Il ragazzo può puntare a restare in pianta stabile alla casa madre? “A livello di infortuni Gabriele ha vissuto una stagione un po' travagliata, in primis la frattura dello scafoide a metà del girone d'andata, non riuscendo pertanto a trovare continuità d'impiego ad inizio stagione. Una volta rientrato ha fatto bene in rosanero, merita la chance di rientrare alla Sampdoria per quanto dimostrato anche in questa stagione: qualità, duttilità e forza fisica. A mio modesto parere la Sampdoria farebbe bene almeno a testarlo, con prestazioni all'altezza ha dimostrato di poter almeno assaggiare la serie A. L'esperienza di Palermo lo ha ulteriormente accresciuto dal punto di vista professionale e umano. Conosco benissimo Gabriele fin dai tempi dello scudetto vinto dalla leva '95 – 96 con gli Allievi Nazionali quando ero alla Sampdoria. La piazza di Palermo è importante, Rolando ha avuto la possibilità di evolversi ancora e crescere a livello di maturità. È pronto per la massima serie”. 

Duttilità tattica, una delle sue principali caratteristiche. Una qualità da sempre apprezzata anche da mister Giampaolo. “Nel 4-3-1-2 può agire sia da quarto basso a sinistra che a destra, avendo evidenziato palleggio, capacità di gestire bene il possesso palla, corsa e spinta ed essendo migliorato in fase difensiva. A Palermo in caso di necessità ha perfino giocato da seconda punta, trequartista ed esterno alto, in diverse occasioni è stato impiegato come esterno a tutta fascia nel 3-4-1-2”.

Non ci sono dubbi sul fatto che Antonino La Gumina abbia trascinato a suon di goal il Palermo fino alla finale play-off. Le qualità e il carattere del bomber rosanero. “Dopo quanto di buono fatto vedere due anni fa al Torneo di Viareggio ci aspettavamo un certo percorso di maturazione, il ragazzo ha accelerato i tempi, rivelandosi un elemento fondamentale nel girone di ritorno del Palermo. Lo dicono i numeri, i fatti, i goal, si è ritagliato spazio da solo nonostante la concorrenza quotata del livello di Nestorovski, Trajkovski e Moreo. La Gumina ha ancora margini di miglioramento a livello tecnico – tattico, ha forza agonistica, è trascinato da grande fame e voglia di migliorarsi, parliamo di un ragazzo che vive per il calcio. La Sampdoria farebbe sicuramente bene a puntarci nonostante sia un '96 alla prima eventuale esperienza in serie A. E' un talento in fase di evoluzione, nessun dubbio sulle sue qualità”.

Chi se lo dovesse assicurare potrebbe sostenere un investimento attorno ai 10 milioni di euro. Rispetto a numerose operazioni definite all'estero sarebbe un forte messaggio indirizzato all'intero movimento calcistico nazionale. “Sarebbe un bel segnale per tutti, in primis per il settore giovanile del Palermo che l'ha cresciuto, per il sottoscritto che ha creduto nelle sue potenzialità nonostante un po' di scetticismo generale facendogli rinnovare ad inizio stagione il contratto con un quadriennale, sarebbe una medaglia per tutti coloro che hanno contribuito alla crescita del giocatore. Per caratteristiche può agire sia da prima che da seconda punta, si integrerebbe bene nel modulo di Giampaolo che stimo tantissimo, avendo il merito di attaccare la profondità e la qualità di vedere la porta. Se avesse la fortuna di lavorare con il tecnico blucerchiato, La Gumina riceverebbe un apporto fondamentale nel percorso di crescita”.

RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE WWW.SAMPDORIANEWS.NET