Ranieri: "Siamo rimasti sempre calmi e lucidi. Per la classifica e per il morale vincere vale tantissimo"

14.12.2019 23:44 di Serena Timossi Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Ranieri: "Siamo rimasti sempre calmi e lucidi. Per la classifica e per il morale vincere vale tantissimo"

Buona la prima nel derby per mister Ranieri, che in conferenza stampa ha espresso soddisfazione per l'atteggiamento della squadra in una partita dalle mille insidie:

Soddisfatto della vittoria e per non aver sbandato nel finale? "E' stata una partita tosta. Molto tosta. Soprattutto all'inizio. Era dura. Per fortuna siamo rimasti sempre calmi e lucidi nel cercare la vittoria così come la cercava il Genoa. Abbiamo avuto la serenità e la determinazione di esser positivi fino a quando Linetty ha rubato palla e siamo ripartiti. Bisogna riconoscere che Thiago Motta sta facendo un gran lavoro e altresì riconoscere che al Genoa mancavano elementi importanti".

Quanto è importante questa vittoria per il morale? "Per il morale vale tantissimo. Vale per la classifica. Ma per il morale vincere un derby è importante. Certo mercoledì c'è la Juve e ci aspetta un'altra grande partita".

Ha pesato l'esperienza dell'allenatore? "Non so se ha pesato l'esperienza dell'allenatore. L'inizio è stato duro perchè il Genoa nei primi cinque minuti ha fatto cinque falli. Poi abbiamo iniziato noi con Vieira, c'è stata la manata in faccia a Quagliarella ma i ragazzi, pur nello spirito di un derby, sono rimasti nell'animo pugnandi. Ho giocato la carta dei due attaccanti perchè ho visto Ramirez stanco e Quagliarella ha avuto un problema muscolare".

Non ha mai perso un derby. "Non me la tirate vi prego (ride ndr). Sono contento per i tifosi. E' stata una partita molto bella, coreografie bellissime da ambo le parti. Sono contento per la vittoria".

Gabbiadini ha esultato molto. "Forse non lo ha mai fatto così (ride ndr). Deve sorridere di più perchè la vita è bella".

Il pubblico si merita ben altra classifica? "Tatticamente è stato un derby bello. Certo, il pubblico si diverte quando ci sono occasioni da gol e velocità nelle azioni. E' stato un derby bello tatticamente perchè il Genoa cercava di infilarci nella sua ragnatela. Da parte nostra sapevamo che loro tenevano molto palla e ho detto ai ragazzi di non farsi trascinare nella loro ragnatela di passaggi. Naturalmente Genoa e Samp meritano un'altra classifica, auguro a loro di ritornare in alto".

Le sue emozioni al primo derby di Genova. "Io faccio questo lavoro per le emozioni che dà. Figuriamoci se non lo dà un derby vinto".

Murillo terzino, Depaoli più avanzato e Linetty? "Murillo è andato bene. Depaoli l'ho schierato davanti a Thorsby perchè ha un grande inserimento e tanta velocità. Linetty può giocare sia interno però dopo mi manca chi mi spinge a sinistra e lui lo fa bene".

Come stanno Ekdal e Jankto? "Avendo tre giorni una partita ho paura di non averlo a disposizione. Jankto ha detto che sta male".