Ranieri in conferenza: "Preoccupante giocare bene e non fare punti. C'è stato un cazzotto in faccia a La Gumina. Ne verremo fuori"

28.06.2020 22:59 di Matteo Rosagni   Vedi letture
Ranieri in conferenza: "Preoccupante giocare bene e non fare punti. C'è stato un cazzotto in faccia a La Gumina. Ne verremo fuori"

Claudio Ranieri ha risposto alle domande poste nella consueta conferenza stampa, al termine della partita che ha visto la Sampdoria perdere di misura contro i felsinei:

"Mi preoccupa giocare bene e non fare punti, però in queste tre partite ai ragazzi posso rimproverare solo il primo tempo giocato contro l'Inter, anche se c'è da dire che non avevamo ancora ritmo.

Oggi nel primo tempo c'è stato un cazzotto in faccia a La Gumina: rigore ed espulsione. Non so quando il VAR funziona, quando non funziona: oggi hanno detto che Colley era in fuorigioco, ma se La Gumina avesse preso la palla anziché un cazzotto, allora Colley non sarebbe stato in fuorigioco perché la palla non sarebbe arrivata a lui. A volte attendono ad alzare la bandierina quando uno è in fuorigioco di cinquanta metri e oggi invece lo hanno segnalato subito: questo non mi sembra corretto.

Tra le due squadre era la nostra a cercare maggiormente la vittoria, poi c'è stato quel fallo di Medel su Tonelli, l'arbitro ha lasciato correre: c'è da capire come si deve giocare, a volte inglesi a volte italiani, che ce lo dicano. La partita è stata condizionata da decisioni arbitrali, il Bologna è stato cinico, ha aspettato e poi ha fatto due gol.

Adesso ci sono due partite importantissime perché con Lecce e SPAL si gioca la stagione della Sampdoria. Io sono contento della mia squadra, per quanto e come corre.

Quando prendi gol ci sono sempre delle ingenuità, la mia squadra ha preso un gol, poi ne ha sfiorato un'altro: il mondo del calcio è pieno di occasioni da gol, alcune volte queste sono contro.

La Gumina ha fatto un lavoro tremendo cercando la profondità, quando l'ho visto stanco ho messo dentro Bonazzoli, titolare come gli altri e sono felice del gol perché gli darà fiducia. Non abbiamo problemi di personalità, perché finora abbiamo fatto buone gare, a parte il primo tempo contro l'Inter.

Non sono preoccupato dopo questa partita, sono preoccupato da quando sono arrivato qui, ma continuando con questa determinazione e questa voglia ne verremo fuori".