Mixed Zone, Pradè: "Era importantissimo vincere oggi"

11.02.2018 17:22 di Stefano Orengo  articolo letto 2063 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Mixed Zone, Pradè: "Era importantissimo vincere oggi"

Visibilmente soddisfatto dopo la vittoria, Daniele Pradè si presenta in mixed-zone. “Era importantissimo vincere oggi, altrimenti ci saremmo portati addosso un grande rammarico. La partita non si era messa bene, perché quando hai tante occasioni e non fai gol, in Serie A, puoi essere punito. Invece la squadra è stata sul pezzo e continua il suo trend positivo. Siamo contenti.

“Ora arriviamo a questo trittico contro Milan, Udinese e Atalanta nel migliore dei modi – prosegue - I gol di Barreto e Quagliarella? I giocatori più esperti danno tanto ai giovani. Volevo fare una menzione per Ricky Alvarez, che stimo tantissimo, e mi dispiace che il nostro pubblico non lo veda come un giocatore importante, perché lo è. Caprari? Ci serve tantissimo: il presidente ha fato un grande sforzo per tenerlo. Nel momento in cui farà un “clic” di autostima verrà un grandissimo. Strinic? È una situazione chiarissima: lui è venuto con la consapevolezza di stare qui 10 mesi: è un ragazzo talmente serio che non abbiamo alcuna preclusione nei suoi riguardi e sappiamo che darà sempre il massimo”.

Verso la sfida col Milan, il direttore spiega: “Noi arriviamo consapevoli della nostra forza, con grande rispetto, ma senza paura. A testa alta, con la nostra identità. Ce la andremo a giocare. La lotta per l’Europa? Noi giochiamo per noi, poi quello che succederà, succederà. Il Milan sta facendo grandi cose, hanno trovato una quadra. Sarà una bella gara”.