Ferrero: "Sono pronto a dare la Sampdoria. Voglio darla in mano a chi può proseguire il mio percorso"

04.07.2019 23:26 di Paolo Bardetta   Vedi letture
Ferrero: "Sono pronto a dare la Sampdoria. Voglio darla in mano a chi può proseguire il mio percorso"

Ospite della trasmissione "Speciale Calciomercato" in onda su Sportitalia, ha parlato della situazione cessione il Presidente Massimo Ferrero.

Il Patron Blucerchiato ha commentato cosi l'Ansa uscita poco fa che da vicina la cessione della Sampdoria: "Io dico una cosa. Io capisco e ognuno deve difendere il proprio lavoro. Io sono tre mesi che dicono che sto vendendo da quando ho trovato persone sotto l’ufficio. Signori miei fatevi vedere, fatevi sentire. Oggi ero al ristorante con Osti. Non ero a Londra. Ho dato un po’ di conforto a Osti. Dato che io lavoro 24h al giorno. Io sono cresciuto con i miliardi. Da 80 a 100 c’è una bella differenza. Sono dispiaciuto perché mi trattano a pesci in faccia. Io sono l’uomo del fare.”

Su Vialli. "Io l’ho conosciuto il mio primo anno e mi ero emozionato nel vedere questa persona importante quando gli ho dato 30 milioni per la fondazione”.

Sulla cessione. “L’avvocato Romei ha incontrato delle persone che rappresentano Vialli. Io sono andato a New York e mi hanno offerto un’offerta bassissima. Loro vogliono fare affari. La Sampdoria è un club sano. Abbiamo preso lo stadio. Io non ho alzato il prezzo. Il valore della Sampdoria è di 160/180 milioni. Io sono pronto a dare la Sampdoria. La voglio dare in mano a chi può proseguire il mio lavoro e il mio percorso. Io non gioco al rialzo. Non ho mai negato che, se arriva un’offerta importante e congrua dopo 5 anni di lavoro e che lavoro incessantemente, vendo la Sampdoria. Tutti mi vogliono cacciare e io me ne vado. Ho preso sputi in faccia per i miei tifosi.”

Sul suo interesse sul Palermo. “Certo che voglio il Palermo. Io amo la città di Palermo. Farò la gara e porterò il mio progetto.”