Ferrero: "Se andassimo a vedere tutti gli episodi che ci sono successi dovremmo avere tranquillamente 12-13 punti in più"

 di Davide Repetto  articolo letto 1654 volte
Ferrero: "Se andassimo a vedere tutti gli episodi che ci sono successi dovremmo avere tranquillamente 12-13 punti in più"

Grazie a una grande azione di Patrik Schick la Samp era passata in vantaggio ma è stata poi ripresa da un gol dell'ex, nell'occasione Manolo Gabbiadini e infine superata all'ultimo minuto da Lorenzo Tonelli. Entrambi i gol azzurri sono stati realizzati dopo l'espulsione di Silvestre che aveva lasciato dunque la Samp in 10 uomini.

Massimo Ferrero si è molto arrabbiato per l'arbitraggio del match. Di questo e della situazione che ha riguardato Torreira ha parlato il presidente blucerchiato ai microfoni di Sky Sport:

"Ora l’arrabbiatura mi è un po’ passata, prima ero fuori di me. Poi faccio guai, devo stare zitto perché chi nasce tondo non può morire quadrato e i tre punti non me li ridà nessuno. Il quarto uomo non so cosa stesse facendo stava andando tutto bene in campo e questa cosa mi ha proprio lasciato l’amaro in bocca. Dobbiamo capire perché è stato espulso perché non lo ha toccato. Un difensore centrale del suo spessore espulso ci ha costretti a cambiare la partita, poi ha dato cinque minuti di recupero. L’ha vinta l’arbitro la squadra, ce lo poteva dire subito che ce ne stavamo a casa e gli davamo tre punti a tavolino. Se andassimo a vedere tutti gli episodi che ci sono successi dovremmo avere tranquillamente 12-13 punti in più. Giampaolo è andato via e ha fatto bene, era molto arrabbiato. Ha espulso anche il preparatore, tra un po’ cacciava pure mia sorella in tribuna".

Su Torreira: "Non ho capito questa cosa, ha un contratto con noi fino al 2020. Abbiamo parlato con l’agente, gli abbiamo offerto un aumento e al suo allenatore non sta bene. Quindi che vi posso dire? Salutatemi Betancourt".