Ferrazzo: "In campo do l'anima. In futuro vorrei guadagnarmi la maglia della prima squadra"

11.01.2018 16:12 di Matteo Privitera  articolo letto 1331 volte
© foto di Prospero Scolpini/TuttoLegaPro.com
Ferrazzo: "In campo do l'anima. In futuro vorrei guadagnarmi la maglia della prima squadra"

Giacomo Ferrazzo, diciottenne terzino sinistro della compagine allenata da mister Pavan, si è concesso ai microfoni di Samp Tv raccontando la sua storia.

Un'intervista in cui il giovane blucerchiato ha ripercorso un pò tutta la sua storia recente: dal suo arrivo nella grande famiglia blucerchiata tre anni fa, per poi passare dal brutto infortunio subito la stagione scorsa ed ai suoi obiettivi futuri.

"Inizialmente ero molto contento che mi voleva la Samp, ma la scelta era difficile perchè mi allontanava da casa. All'inizio è stato difficile ambientarsi, ma piano piano mi sono inserito bene. Il primo mister è stato Alessi, poi Bellucci. Era l'anno degli Allievi, fantastico...Siamo arrivati alle finali, ma poi abbiamo perso con il Palermo".

"Mi considero un ragazzo riservato e di poche parole. In campo do l'anima per la maglia che indosso. L'11 febbraio dell'anno scorso contro il Perugia ho riportato una lesione al crociato anteriore. E' stata una batosta mentalmente perchè dovevo stare 6 mesi fuori dal campo. Dopo 9 mesi di riabilitazione sono ritornato in campo, avevo un po'di paura all'inizio."

"Aver il mister che ha fatto il difensore è un vantaggio per me e per i miei compagni di reparto perchè può darci consigli per le nostre lacune. Siamo un gruppo molto affiatato e ci divertiamo un sacco insieme anche andando fuori a cena. Frequento una scuola pubblica e sono al quinto anno di un liceo tecnico industriale, mi piacerebbe poi proseguire gli studi magari in ingegneria".

Infine: "E' stata un'emozione unica vincere il derby prima della sosta, ma adesso pensiamo alla prossima gara contro il Napoli dove dobbiamo vincere. Ho due obiettivi: mantenere la categoria con la primavera e in futuro vorrei guadagnarmi la maglia della prima squadra".