Sindaco Pirozzi: "Questi ragazzi sono dipinti per quello che non sono"

 di Matteo Rosagni  articolo letto 3847 volte
Sindaco Pirozzi: "Questi ragazzi sono dipinti per quello che non sono"

Il Sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, presente Sabato scorso alla "Sala Chiamata", dove ha incontrato la tifoseria blucerchiata, è stato intercettato dai microfoni di Forever Samp, in onda su Telenord:

"Ad Amatrice siamo vivi, ma c’è una situazione che è quella che è: però stiamo andando avanti anche grazie alla solidarietà, ai gesti di amici, come quelli della Sampdoria. Ho incontrato questi ragazzi, per me era un atto dovuto, per ringraziarli. A questa gente, questi ragazzi, mi sento anche di dare una pacca sulla spalla: spesso sono dipinti per quello che non sono.

Il gesto di questa sera lo porterò alla mia comunità, lo farò attraverso 'Radio Amatrice', che è una specie di 'Radio Londra' della nostra città, nella quale parliamo dei problemi e di come risolverli e la sera intervengo per raccontare gesti come quelli della tifoseria doriana.

Da piccolino ero del Cagliari, dopo sono diventato della Juve perché mio padre era bianconero. Sono un uomo di sport, mi piace sopratutto il calcio dei dilettanti, che è quello vero: quello professionistico l’ho fatto, ma mi piace meno".