Ferrero rinviato a giudizio: il post fb di Tirotta

19.06.2019 18:13 di Paolo Bardetta   Vedi letture
Ferrero rinviato a giudizio: il post fb di Tirotta

La notizia del rinvio a giudizio per il Presidente Ferrero ha mosso ovviamente il mondo dei social.

Lo stesso Tirotta, attraverso il suo profilo Facebook, si è cosi espresso: "Ferrero ha amministrato la Sampdoria in modo che diventasse per lui un buiseness e per altri una società appetibile. L'ha fatto senza soldi e rendendola società "autofinanziata". Dirò di più, Con le possibilità economiche a disposizione (zero), le premesse gestionali della persona (fallimento livingston e relativa condanna) ed infine le qualità del personaggio (continua ricerca del riflettore acceso non importa il perché né il percome) dicevamo, con queste premesse temevamo giustamente il peggio.  A tutte queste note positive ha fatto da contraltare un comportamento indecoroso ed offensivo da parte di questo signore, indecoroso da parte di chi per un motivo o per l'altro è deputato a rappresentare sempre, 24h su 24, una moltitudine di persone, una bandiera (ancorché sportiva) ed una storia; offensivo nei confronti della maglia e della sua storia, dei suoi tifosi e della loro passione. Certo non farò l'elenco delle offese patite in questi 5 anni, da sole riempirebbero un tascabile.
Ultimamente però a queste osservazioni si aggiungeva sempre una frasetta:"al netto delle indagini giudiziarie". Ecco, oggi le indagini sono diventate un rinvio a giudizio, nessuna condanna intendiamoci, ma un bel rinvio a giudizio per essersi messo in tasca soldi della Sampdoria.
Ora, posso essere un po' preoccupato (oltre che incazzati nero) se colui che sta amministrando la Sampdoria risulta essere uno che è fallito, condannato, rinviato a giudizio per aver distratto capitali dalla Samp, aver tenuto comportamenti clowneschi in tutti questi anni, aver offeso continuamente la Sampdoria e i sampdoriani e qualche volta anche la città, aver raccontato un sacco di palle su una trattativa per la cessione della Sampdoria e sulle cifre, relative. Posso essere preoccupato se a tutto questo aggiungiamo una situazione personale che lo dipinge come un prossimo fallito nelle imprese personali? I 72mln di valore immobiliare in cinema, uno che sta fallendo non li realizza neanche se piange in turco, ma scherziamo? E il fatto che lui voglia o pretenda addirittura di sanare tutti i suoi casini scambiando la Sampdoria per il jackpot del superenalotto mi preoccupa non poco, sapete perché? Perché tutti questi ragionamenti li farei anche se fossi il direttore di una banca che dovesse erogare un finanziamento alla Sampdoria. Ma parliamoci chiaro, affideremmo i nostri soldi da gestire a questo personaggio? I soldi che abbiamo risparmiato, quelli che ci siamo sudati, visto che sarebbe un bravo amministratore, li daremmo a lui pensando di farli fruttare? Se si, pronti, il personaggio è lì, pronto ad accogliervi a braccia aperte, altrimenti smettiamola con questi luoghi comuni del cazzo, arriveranno altri giocatori bravi ed il giochetto gli riuscirà ancora fino a quando per un motivo o per l'altro il meccanismo si inceppera' ed il destino inesorabilmente farà il suo corso, e l'esperienza   dei Sampdoriani in merito è storia scritta.
Signor ferrero, lei non è mai stato degno di sedere sulla poltrona di Presidente della Sampdoria neanche per un minuto in questi cinque anni, lei con noi è stato solo capace di riempirsi le tasche ed oggi vorrebbe riuscire a tenerle piene per il resto della vita. Le auguro di riuscirci, vorrebbe dire che su quella poltrona a siederà qualcuno certamente meno indegno di sedervici!
Tanto mi sentivo di farle sapere."