Federclubs dà benvenuto al Sampdoria Club Imola Moreno Mannini

06.06.2022 18:53 di Enrico Cannoletta   vedi letture
Federclubs dà benvenuto al Sampdoria Club Imola Moreno Mannini
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Con un messaggio pubblicato sulla propria pagina Facebook la Federclubs ha voluto dare il benvenuto al Sampdoria Club Imola intitolato a Moreno Mannini.

Il comunicato riprende la storia dell'idea e della successiva e suggestiva costituzione di questo nuovo centro di aggregazione dei tifosi blucerchiati che sosterranno con fervore romagnolo i nostri colori.

Ecco l'intero testo:

"BENVENUTO SAMPDORIA CLUB IMOLA - MORENO MANNINI!

Questa è la storia di un ragazzo di Arezzo nato nel 1980 e cresciuto all’insegna dei colori più belli del mondo.

Il ragazzo si sposa e si trasferisce a Imola, poi incontra Matteo, un tifoso sampdoriano con cui condivide una trasferta del campionato 2011/12 in treno fino a Modena.

I due si divertono e dopo qualche mese tornano di nuovo a Modena per i play off, ma questa volta sono in cinque: Luca, Matteo, Gabriele, Alberto e Don Samuele.

Il gruppo di amici cresce, si aggiungono Marco, Mario, Gastone, Salvatore, Gianni e si vocifera che a Imola vivono due ragazze che vanno in trasferta a vedere la Samp. Detto fatto, Giorgia e Nicoletta sono aggregate al.... Club!

Già perchè nel frattempo Luca, da sempre vivo sostenitore dell’aggregazione, ha fondato il Club.

Non manca nulla: lo striscione dipinto in garage, lo Statuto, le tessere, la cassa (perennemente vuota) e la pagina fb aggiornata ancora oggi da Nicoletta.

Prima cena con l’imolese doc Moreno Mannini (e chi altri?) nella canonica di Don Samuele (e dove altro sennò?) con taglio della torta e concorso “disegna la Samp” rivolto ai bimbi/figli dei presenti (educazione sampdoriana). Alla fine la domanda: “Moreno ti scoccia se intitoliamo a te il Club?” “Si certo, mi state simpatici”.

Si va in trasferta, si espone con fierezza il nostro striscione e adesso il sogno è traguardare i primi 10 anni del Club con la stessa amicizia e voglia di divertirsi che non sono mai venuti meno.

La Federclubs vi dà il benvenuto!"