Stroppa: "Sampdoria può concedere qualcosa, più di quanto potrebbe fra due mesi. Di Francesco un esempio"

17.08.2019 15:23 di Diego Anelli   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Stroppa: "Sampdoria può concedere qualcosa, più di quanto potrebbe fra due mesi. Di Francesco un esempio"

Giovanni Stroppa si è soffermato a lungo sulla Sampdoria nel corso dell'odierna conferenza stampa:

"La Sampdoria in casa è un bel test al di là del momento e al di là dell’avversario, vorrei non vedere alcuni errori di attenzione, superficialità che ci hanno visti protagonisti domenica scorsa, per il resto mi aspetto che la squadra faccia l’ottima prestazione fatta con l’Arezzo. 

La partita in se offre la possibilità di alzare le antenne dell’attenzione, ho parlato di errori, ma effettivamente il riferimento è ad un atteggiamento più superficiale, per il resto di fronte ad un avversario così importante credo che l’attenzione sia al 100%, bisogna migliorare i dettagli, sbagliare qualche passaggio in meno, ma - riporta ilrossoblu.it - questo può essere la volontà di far un certo tipo di calcio da parte mia, cercando di non concedere errori gratuiti. Se concedi alla Sampdoria un passaggio sbagliato, e a certi giocatori, puoi essere castigato subito.

Di Francesco oltre che ad essere un amico è un esempio e un riferimento, credo che abbia delle qualità indiscusse, riconoscibili ed è veramente uno degli allenatori che apprezzo di più. 

La Sampdoria in questo momento può avere delle difficoltà di identità totali, può concedere qualcosa, più di quanto potrebbe concedere fra due mesi, potremmo fare un certo tipo di partita e abbiamo nelle nostre corde la possibilità di metterli in difficoltà, ma bisogna alzare l’attenzione. Questo indipendentemente dall’avversario, a maggior ragione dalla Sampdoria".