Semplici: "Partita difficilissima, ma da provare a vincere. Viviano sta bene"

02.03.2019 13:53 di Serena Timossi Twitter:   articolo letto 1370 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Semplici: "Partita difficilissima, ma da provare a vincere. Viviano sta bene"

In vista dell'impegno casalingo con la Samp, Leonardo Semplici ha incontrato la stampa nella consueta conferenza pre gara, soffermandosi sul momento della propria squadra e sulle difficoltà del match con i blucerchiati:

"Ho passato una settimana particolare, ringrazio società, direttore, colleghi e tifosi che mi sono stati vicini - ha esordito il tecnico della Spal -. Ringrazio inoltre il mio staff che ha lavorato molto bene e ha condotto la settimana di mia assenza in maniera egregia. Anche se non sto benissimo, ritengo importante la mia presenza, il comandante deve essere alla guida dei propri giocatori. E' un momento cruciale del campionato, ci aspettano tredici partite che saranno tredici finali a partire da domani".

Sulla Sampdoria: "Affrontiamo una squadra forte, che ha dei valori particolari in ogni reparto, quindi dovremo fare una prestazione sopra le righe perché bisogna ottenere quei punti che ci serviranno per arrivare al risultato finale".

Sul modulo che la Spal adotterà: "Si prosegue sulla strada imboccata a Reggio Emilia, quattro difensori, a livello di centrocampo non abbiamo le caratteristiche ideali per giocare con il 4-4-2, cercheremo di variare in corsa per far sì che i giocatori possano esprimere un'idea di gioco migliore e soprattutto le loro qualità. Abbiamo provato anche il 4-3-3, diverse situazioni da sviluppare. Cercheremo di mettere i ragazzi nel proprio ruolo e di dare quell'impronta offensiva che con il Sassuolo nel primo tempo ci è mancata. Domani sarà una partita difficilissima, ma da provare a vincere. E' tanto tempo, troppo, che non vinciamo. I ragazzi hanno voglia di portare a casa una vittoria. Da qui in avanti dobbiamo fare un ulteriore salto di qualità, non sarà semplice perché affrontiamo una squadra forte, ben allenata, che da anni lavora con lo stesso allenatore e ha delle qualità in tutti i reparti, ma nel reparto avanzato in particolare. Domani bisognerà fare una grande gara, dimostrare di essere in palla dal primo minuto fino al 95', mai mollando l'avversario e affrontandolo con grande determinazione e con quella determinazione che serve a portare a casa i punti".

Su Viviano e Jankovic: "Viviano si è allenato, sta bene. E' tra i convocati ed è pronto ad entrare in ballottaggio per un posto da titolare. Jankovic sarà convocato, sicuramente ci vorrà un po' di tempo affinché abbia quel minutaggio che gli serve per, a partita in corso o da titolare, una condizione accettabile, Potrà essere della gara, magari a partita in corso".