Renica: "Da delinquenti poter solo pensare di tornare a giocare"

03.04.2020 18:56 di Redazione Sampdoria News   Vedi letture
Renica: "Da delinquenti poter solo pensare di tornare a giocare"

Alessandro Renica ha espresso il proprio parere sull'emergenza covid-19 e sull'ipotetica ripartenza del campionato.

"Le misure del governo e del comitato scientifico vanno prese con la massima serietà. Il virus è terribile, non si capisce quanto sia letale. Da inizio febbraio sui social iniziai a preoccuparmi e la gente mi prese per pazzo. Avevo visto dei video dalla Cina che erano terribili. Sembravano città spettrali in un film dell'orrore. Vedevo cose allucinanti. Il governo già a dicembre aveva il dovere di mandare un equipe lì per capire quanto era letale questo virus. Un semplice cittadino come me non può capire una cosa del genere e loro no.

Sono stati fatti una marea di errori per mancanza di buon senso ma anche legati al business e all'economia, ma alla fine hanno fatto ancora più male all'economia. Ora i tempi di ripresa sono molto più lunghi. Il calcio riprende? Felice di essere smentito e lo premetto, magari arriverà il miracolo del vaccino, ma oggi è da delinquenti poter solo pensare di tornare a giocare. In Cina tutti hanno iniziato di nuovo a vivere ma ora c'è comunque distanza sociale e si usa la mascherina e allo stadio servirebbe distanza tra i tifosi come al ristorante", le dichiarazioni dell'ex doriano ai microfoni di Canale21.