Licenza Uefa: Sampdoria ok, non rilasciata al Genoa

06.06.2020 19:11 di Redazione Sampdoria News   Vedi letture
Fonte: Comunicato figc.it
© foto di Gaetano Mocciaro
Licenza Uefa: Sampdoria ok, non rilasciata al Genoa

"In data odierna la Commissione di primo grado delle Licenze UEFA, esaminata la documentazione pervenuta nell’ambito del processo per il rilascio della Licenza UEFA per la stagione sportiva 2020/2021, visto il Manuale delle Licenze UEFA-Edizione 2018, preso atto delle relazioni degli esperti, ha deliberato di rilasciare la Licenza UEFA alle seguenti società.

CLUB MASCHILI

1. Atalanta Bergamasca Calcio S.p.A. (Mapei Stadium di Reggio Emilia)
2. Bologna F.C. 1909 S.p.A. (Stadio Renato Dall’Ara di Bologna)
3. Cagliari Calcio S.p.A. (Stadio Friuli/Dacia Arena di Udine)
4. A.C.F. Fiorentina S.p.A. (Stadio Artemio Franchi di Firenze)
5. F.C. Internazionale Milano S.p.A. (Stadio Giuseppe Meazza di Milano) 
6. Juventus F.C. S.p.A. (Allianz Stadium di Torino)
7. S.S. Lazio S.p.A. (Stadio Olimpico di Roma)
8. A.C. Milan S.p.A. (Stadio Giuseppe Meazza di Milano)
9. S.S.C. Napoli S.p.A. (Stadio San Paolo di Napoli)
10. Parma Calcio 1913 S.r.l. (Stadio Ennio Tardini di Parma) 
11. A.S. Roma S.p.A. (Stadio Olimpico di Roma)
12. U.C. Sampdoria S.p.A. (Stadio Luigi Ferraris di Genova)
13. U.S. Sassuolo Calcio S.r.l. (Mapei Stadium di Reggio Emilia)
14. Torino F.C. S.p.A. (Stadio Olimpico Grande Torino di Torino)
15. Udinese Calcio S.p.A. (Stadio Friuli / Dacia Arena di Udine)
16. Hellas Verona F.C. S.p.A. (Stadio Marcantonio Bentegodi di Verona)

CLUB FEMMINILI

1. Fiorentina Women’s F.C. S.S.D a R.L. (Stadio Artemio Franchi di Firenze)
2. F.C. Internazionale Milano S.p.A. (Stadio Giuseppe Meazza di Milano)
3. Juventus F.C. S.p.A. (Allianz Stadium di Torino)
4. A.C. Milan S.p.A. (Stadio Brianteo di Monza)
5. A.S. Roma S.p.A. (Stadio Olimpico di Roma) 
6. U.S. Sassuolo Calcio S.r.l. (Mapei Stadium di Reggio Emilia)

Le società alle quali non è stata concessa la Licenza potranno presentare ricorso motivato presso la Commissione di secondo grado delle Licenze UEFA entro e non oltre cinque giorni dalla comunicazione del diniego della Licenza".