Ferri: "Faccio i complimenti a Skriniar. Fosse mio figlio avrei detto a Vanheusden di restare all'Inter almeno un anno"

 di Redazione Sampdoria News  articolo letto 3299 volte
Ferri: "Faccio i complimenti a Skriniar. Fosse mio figlio avrei detto a Vanheusden di restare all'Inter almeno un anno"

Riccardo Ferri ha esternato ai taccuini di fcinternews.it il proprio pensiero sull'ottimo impatto di Milan Skriniar nel reparto arretrato interista e sul futuro del promettente Vanheusden, seguito dalla Sampdoria negli ultimi giorni di mercato:

"Aspettavo di verificare quale fosse il vero Skriniar, se quello del girone d’andata o quello della seconda metà di campionato, e devo dire che è stato una lieta sorpresa perché è molto fisico e molto attento. Gioca con semplicità e ha il senso della posizione, è bravo nella chiusura nell’uno contro uno. In queste prime battute di campionato è stato una delle tante sorprese dell’Inter versione Spalletti. A lui va il mio applauso per averlo fatto ritrovare dopo un primo appannamento con la Sampdoria e allo stesso tempo faccio i complimenti al giocatore perché si è calato molto bene nella parte importante del suo ruolo. Lo sta affrontando con molta umiltà e con senso del sacrificio: è uno che dà l’anima in campo. Questa è una bella cosa”.

Avevano trattato Mustafi, ma a quel punto Vanheusden sarebbe potuto finire alla Sampdoria. Cos’è meglio fare per un giovane di prospettiva come il belga in una situazione del genere? “Fosse mio figlio gli avrei detto di restare all’Inter almeno un anno. Vanheusden è un ragazzo interessante e se Spalletti lo tiene lì è perché sa che è di sicura prospettiva, come Pinamonti. Credo che rimanere all’Inter e allenarsi con giocatori di qualità come Miranda, Skriniar e un’eventuale Mustafi, si può solo migliorare".