Dg Lega Calcio: "Particolarmente colpiti dal colpo d'occhio che ha il Ferraris quando giocano Sampdoria e Genoa"

 di Redazione Sampdoria News  articolo letto 2610 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Dg Lega Calcio: "Particolarmente colpiti dal colpo d'occhio che ha il Ferraris quando giocano Sampdoria e Genoa"

Marco Brunelli, Dg Lega Calcio di serie A, ha fatto il punto sul recente accordo con Mediapro a livello di diritti tv nel corso del programma Spritz Sport in onda su Primocanale:

“Intanto all’estero da anni hanno lo spezzatino e gli stadi sono pieni. Anche da noi la vituperata partita delle 12,30, molto osteggiata dalle tifoserie italiane quando venne introdotta, in realtà negli ultimi anni ha avuto una crescita di pubblico. In questa stagione siamo soddisfatti perchè l’aumento tra paganti e abbonati è circa del dieci per cento complessivo e su Genova siamo particolarmente colpiti dal colpo d’occhio che ha il Ferraris quando giocano Sampdoria e Genoa. D’altronde le stesse televisioni ci chiedono che gli spalti siano coinvolgenti”.

Ma non crede che alla fine lo spezzatino, con otto finestre porti meno pubblico? “Abbiamo respinto la richiesta di spalmare il campionato su 4 giorni, venerdi, sabato, domenica e lunedì, come ci è stato chiesto, perché all’estero funziona così. Abbiamo rispetto per la gente. Semmai il problema sono gli stadi vecchi e soprattutto senza servizi. Ma le società prenderanno ancora più soldi se avranno più spettatori, quindi saranno incentivati a lavorare sugli impianti e magari fare una politica dei prezzi dei biglietti più vantaggiosi”.