Cairo: "Sampdoria negli anni '90. Quando la situazione diritti tv non era così sbilanciata come oggi..."

17.05.2019 11:56 di Diego Anelli   Vedi letture
Cairo: "Sampdoria negli anni '90. Quando la situazione diritti tv non era così sbilanciata come oggi..."

Il Presidente Urbano Cairo, a margine dell'evento AWords, ha analizzato diverse tematiche del movimento calcistico nazionale ai taccuini di Tuttomercatoweb.com:

Gasperini ha detto che il sistema calcio non favorisce squadre come l'Atalanta. "Vale per l'Atalanta, per il Torino, per club di queste dimensioni che sono il sale del campionato. In Premier ci sono quattro squadre in finale di Champions ed Europa League, ma successe anche al calcio italiano negli anni '90, con Sampdoria, Juve, Milan e Parma, quando la situazione dei diritti televisivi non era così sbilanciata come oggi. In Premier League l'ultima squadra prende 100 milioni, la prima 160, il rapporto è 1 a 1,6, mentre in Italia la prima prende 100 milioni e l'ultima 30. Rapporto 1 a 1,33. E questo porta un club a vincere otto Scudetti di fila, mentre in Inghilterra ci sono molti più avvicendamenti".

Cambiando argomento, lo prenderebbe De Rossi al Torino? "De Rossi è stato un grande giocatore e ha qualità umane notevoli, noi cerchiamo di puntare più su giocatori giovani perché per noi è importante, anche se abbiamo un giocatore come Moretti che ha persino due anni in più e ha fatto ottime cose. De Rossi non è in linea con le nostre idee, ma io lo stimo molto".